×

Verona, Mihajlovic guiderà il Bologna dalla panchina: tifosi commossi

Sinisa Mihajlovic ha lasciato l'ospedale di Bologna nel primo pomeriggio di domenica, dopo ben 41 giorni di cure per combattere la leucemia.

Mihajlovic
Mihajlovic

Lo stadio Bentegodi nella città scaligera è in attesa del fischio di inizio della partita che vedrà scontrarsi la squadra del Verona contro il Bologna. Un clamoroso colpo di scena, però, ha allietato e commosso al tempo stesso i tifosi che già da ore attendono con trepidazione il match. Il tecnico bolognese Mihajlovic, infatti, ha lasciato le strutture ospedaliere per raggiungere la panchina e guidare la sua squadra. Vediamo come è stato accolto.

Sinisa Mihajlovic in panchina

Sinisa Mihajlovic ha lasciato l’ospedale Sant’Orsola di Bologna per raggiungere i suoi ragazzi: dalla panchina dello stadio Bentegodi, infatti, attenderà il fischio d’inizio della partita. Non appena arrivato nella città scaligera, dove ha alloggiato nell’hotel insieme alla squadra emiliana è stato accolto calorosamente e con affetto. Uno straordinario colpo di scena che ha lasciato tutti senza parole: Sinisa, infatti, ha iniziato le cure contro la leucemia da 41 giorni e il suo gesto dimostra il coraggio e la determinazione da tecnico che lo contraddistinguono.

L’ultimo periodo presso l’ospedale bolognese lo ha passato in isolamento e perciò dovrà prendere tutte le precauzioni necessarie. Tuttavia, non si è precluso la possibilità di guidare il Bologna nella prima giornata di Campionato. Lo aveva promesso e da buon tecnico ha mantenuto la sua parola.

L’accoglienza all’arrivo

Sinisa Mihajlovic è arrivato a Verona nel pomeriggio di domenica 25 giugno. In hotel è stato accolto dalla squadra bolognese visibilmente commossa. Il tecnico indossava una tuta, una mascherina e un cappellino. Nessuno era a conoscenza di questo suo gesto. Alle ore 19 Sinisa è stato accompagnato in panchina per assistere al match della sua squadra.


Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche