Stagione Sciistica 2018: i migliori impianti e tariffe
Stagione Sciistica 2018: i migliori impianti e tariffe
Viaggi

Stagione Sciistica 2018: i migliori impianti e tariffe

Stagione Sciistica 2018: i migliori impianti e tariffe
Stagione Sciistica 2018: i migliori impianti e tariffe

Scopriamo insieme quali sono i migliori impianti sciistici e come trovare le tariffe più convenienti per la nuova stagione 2017-2018.

In alcune regioni la neve è arrivata prima del previsto e questo a permesso a molti impianti di aprire con largo anticipo la stagione sciistica 2017-2018. Nella nostra guida, oggi scopriamo quali sono i migliori impianti su cui andare a sciare e le migliori tariffe, così che ognuno di noi possa concedersi, a tempo opportuno, il relax di cui ha bisogno.

Stagione Sciistica 2018

La maggior parte degli italiani, durante le vacanze natalizie o anche subito dopo, preferisce concedersi un po’ di riposo sulla neve. Prima di verificare insieme a noi quali sono gli impianti già aperti e quelli in fase di apertura per la stagione sciistica, tuttavia, concentriamoci sulle regole base da seguire per godersi al meglio il meritato riposo sulla neve. La prima regola da seguire per chi si prepara ad andare sulla neve è quello relativo all’abbigliamento, che dai capi di base agli accessori, deve essere adatto per affrontare al meglio il freddo ed il gelo, scansando così spiacevoli imprevisti al rientro delle vacanze.

In secondo luogo, non è da sottovalutare l’esercizio fisico.

Di solito, la stagione sciistica segue alle vacanze estive e molti di noi, giustamente, hanno preferito dare priorità al divertimento piuttosto che all’allenamento. Riprendere qualche esercizio fisico prima di partire per la montagna, non potrebbe che rivelarsi una scelta positiva.

Parlando di esercizio fisico, è bene precisare che, molto spesso, le attività di montagna vengono viste come passatempo, dimenticando, in realtà, che la vita di montagna richiede impegno e resistenza fisica. Questa è la ragione principale per cui sarebbe una buona norma quella di frequentare qualche corso presciistico che rinforzi la muscolatura ed il lavoro articolare. In alternativa, chi non ha il tempo o l’opportunità di frequentare un corso presciistico, può sempre scegliere di allenarsi in casa, all’orario per lui o per lei più consono, lavorando sul rinforzo muscolare ed articolare attraverso esercizi fisici mirati e specifici.

Migliori Impianti

Come ampiamente specificato nella premessa, in alcune regioni italiane la neve è arrivata prima del previsto, consentendo a molti impianti di dare inizio alla nuova stagione sciistica con largo anticipo.

Ma quali sono gli impianti che hanno già aperto e quelli che stanno per aprire? Scopriamolo insieme nel paragrafo che segue. La Vialattea in Piemonte, per questa nuova stagione, ha aperto con largo anticipo. La vera novità è però rappresentata da Bardonecchia, dov’è stata realizzata una nuova seggiovia, presso il comprensorio dello Jafferau, ed una nuova area ludica, dedicata a tutti i bambini e le famiglie in vacanza.

A La Thuile, in Val d’Aosta, si scierà fino al 15 di Aprile. La particolarità è che il comprensorio è stato scelto dalla FIS come luogo di recupero per le gare della Coppa del Mondo. In sostanza, la pista nera 3 Franco Berthod dovrà essere sempre pronta ed in condizioni di neve ottimali, così da poter procedere al recupero, quando l’occasione si presenta. Questa condizione va a vantaggio di tutti gli sciatori sul posto. Restando sempre in Val d’Aosta, a Courmayeur, la stagione sciistica è iniziata a Novembre, con largo anticipo, in via ufficiosa.

Le piste hanno aperto ufficialmente l’8 Dicembre e, per chi avrà la fortuna di trascorrere parte delle sue vacanze in questa località prestigiosa, non mancherà di divertirsi con le numerose attività, alcune vecchie ed altre nuove, che i comprensori propongono.

Tariffe

Gli impianti sciistici offrono tariffe che possono essere diverse per ragioni che possono essere diverse. La tariffa si applica in base alla stagione, se è quella in corso, alta o bassa, ma anche in base al numero dei giorni che si trascorrono sulla neve e se a pagare sono adulti o bambini. Inoltre, le tariffe applicate variano anche in base all’orario in cui si sceglie di partecipare alle attività proposte dai comprensori, se di mattina o di pomeriggio, ad esempio. Ad ogni modo, se avete bisogno di ricevere informazioni più dettagliate e precise sulle tariffe applicate dal comprensorio sciistico di riferimento, chiedete in sede o consultate il sito ufficiale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche