×

Studentessa 13enne punita in Inghilterra per “pantaloni troppo attillati, distraggono gli insegnanti

Nel Regno Unito, una studentessa 13enne è stata punita per aver indossato “pantaloni troppo attillati” che distraevano alunni e insegnanti.

scuola

Nel Regno Unito, una ragazza di 13 anni ha raccontato di essere stata allontanata da scuola dopo aver contestato le critiche ricevute sui pantaloni “troppo aderenti” che indossava.

Studentessa 13enne punita in Inghilterra per “pantaloni troppo attillati”

Nel Regno Unito, Olivia Harrison, 13 anni, ha riferito di essere stata rimproverata da un membro dello staff della John Smeaton Academy, a Leeds, nella regione dello Yorkshire e Humber.

L’uomo le avrebbe intimato di andare a “cambiarsi i pantaloni e le calze” in quanto le sue caviglie “distraevano gli altri alunni e gli insegnanti”.

In seguito al richiamo ricevuto, tuttavia, Olivia Harrison ha rifiutato di sostituire i propri abiti con un paio di pantaloni che la struttura scolastica teneva custoditi tra gli oggetti smarriti. Il rifiuto della 13enne ha portato il membro dello staff della John Smeaton Academy a decidere di mettere l’allieva in isolamento dopo l’ora destinata alla pausa pranzo.

La 13enne, però, ha rifiutato anche di rispettare la punizione che le era stata imposta e, di conseguenza, è stata sospesa da scuola per due giorni. Al suo ritorno, poi, dovrà restare in isolamento per altri tre giorni.

La singolare vicenda si è verificata nella giornata di lunedì 13 settembre.

Regno Unito, studentessa 13enne punita per “pantaloni troppo attillati”: la madre

In merito alla vicenda, si è espressa Karen Harrison, madre della 13enne Olivia Harrison.

La donna, intervistata dal Metro.co.uk ha dichiarato che il personale della John Smeaton Academy “dovrebbe essere più attento all’istruzione dei ragazzi piuttosto che a ciò che indossano gli studenti”.

Karen Harrison, inoltre, ha sottolineato che sono molti gli allievi della scuola che non soddisfano a piano gli standard imposti dal regolamento per quanto riguarda le uniformi.

Per quanto riguarda, invece, gli indumenti indossati dalla figlia, la signora Harrison ha spiegato: “Le ultime due settimane sono andate davvero male.

Olivia ha sempre indossato quei pantaloni senza problemi. Ora dovrà ordinarne altri”.

La famiglia della giovane studentessa ha anche riferito di aver più volte tentato di mettersi in contatto con la scuola, senza riuscire mai a parlare con i membri dello staff.

Studentessa 13enne punita per “pantaloni troppo attillati”: il no comment della scuola

Sull’episodio, è stato richiesto un commento da parte di un portavoce del The Grove Academies Trust, un’associazione che si occupa di verificare e garantire il rispetto della politica vigente sulle uniformi nella scuola britannica. Il portavoce, tuttavia, ha preferito non commentare la vicenda di Olivia Harrison ma ha riferito che i membri dello staff della scuola “non si scusano per gli standard elevati”. Il portavoce, inoltre, ha anche precisato: “Siamo lieti che la maggior parte degli studenti li rispettino. Non commentiamo i singoli casi, ma possiamo dire di non aver ricevuto alcun reclamo dai genitori dei nostri alunni”.

Contents.media
Ultima ora