Terra dei Fuochi: scoperta nuova discarica a Casal di Principe
Terra dei Fuochi: scoperta nuova discarica a Casal di Principe
Cronaca

Terra dei Fuochi: scoperta nuova discarica a Casal di Principe

Terra dei Fuochi

Continua il disastro della Terra dei Fuochi, scoperta nuova discarica a Casal di Principe dalla polizia ambientale e forestale di Napoli.

Una discarica interrata contenente fanghi industriali è stata scoperta a Casal di Principe dalla polizia ambientale e forestale di Napoli, nella cosiddetta zona della Terra dei Fuochi.

La discarica si trova ai confini con una zona altamente abitata e questo rende sempre più gravosa la situazione ambientale per i residenti a Casal di Principe ed i paesi limitrofi, dove a causa di queste discariche tossiche ed abusive il tasso di mortalità per tumore è il più alto in Italia.

Al suo interno sono stati trovati dai forestali, che ormai scavavano in quel posto da giorni in un fondo di 18 mila metri quadrati, circa 150 mila metri cubi di rifiuti tra cui scarti di lavorazione edile, plastiche varie e soprattutto una ingente quantità di maleodoranti fanghi industriali seppelliti chissà da quando nell’epicentro della Terra dei Fuochi.

Secondo gli inquirenti quei fanghi tossici sono stati sversati alcune decine di anni fa in quel posto e poi hanno formato una discarica a forma di tappo, visto che si sono adagiati riempendo ogni spazio.

Al momento del ritrovamento sono apparsi duri, di colore grigio misto al verde e con un forte odore acre, che non lascia presagire nulla di buono dalle analisi che nei prossimi giorni verranno effettuate.

Alcuni campioni sono stati prelevati e campionati dai tecnici Arpac della Campania, i quali provvederanno a sottoporli ad accurate analisi.

Le indagini sono tutt’ora in corso condotte dal Corpo forestale dello Stato con la collaborazione della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Napoli.

La Terra dei Fuochi non conosce pace e ancora nessuno è capace di dire quante decine o centinaia di discariche abusive e tossiche siano presenti in quella zona, aspettando sempre che parti una vera e propria bonifica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Patrizio Annunziata 947 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.