×

Terremoto L’Aquila: 10 arresti per mazzette negli appalti di ricostruzione

Maxi operazione dei carabinieri, che stamattina hanno arrestato 10 persone nell'ambito di un'inchiesta su presunte mazzette in una serie di appalti pubblici per la ricostruzione de L'Aquila, distrutta 8 anni fa dal terremoto.

appalti

L’Aquila: arrestati 10 soggetti a seguito di un’inchiesta su presunte mazzette in una serie di appalti pubblici per la ricostruzione della città de L’Aquila, distrutta dal violento terremoto del 2009.

La vicenda degli appalti per la ricostruzione dopo il terremoto

Dalla prime ore di stamattina i carabinieri stanno procedendo con una maxi operazione, che ha portato all’arresto di 10 persone a cui sono stati contestati i reati di corruzione, abuso d’ufficio e turbativa d’asta. Si tratta di funzionari pubblici, professionisti e imprenditori di Abruzzo, Campania, Marche e Puglia, tra cui anche alcuni nomi noti. Nello specifico sono ben 35 gli indagati, di cui 10 agli arresti domiciliari e 5 interdetti dall’esercizio dell’attività professionale. Tali reati sarebbero stati commessi in quello che è stato definito il “cantiere più grande d’Europa”.

Le autorità competenti hanno inoltre effettuato sequestri e perquisizioni nei territori di Teramo, Pesaro Urbino, Bari e Benevento.

Secondo alcune fonti, le indagini portate avanti dai carabinieri, coordinate dal procuratore capo Michele Renzo e dal pm Antonietta Picardi, sarebbero partite grazie ad alcuni indizi sospetti emersi da un’altra inchiesta.

Ad incastrate i sospettati, che sono stati arrestati, alcune intercettazioni telefoniche e ambientali, documenti, video e foto che mostrerebbero le somme di denaro consegnate al fine di vincere ed ottenere gli appalti. Le indagini da parte della procura e della autorità stanno andando avanti, per verificare se ci siano altre responsabilità e per convalidare le accuse anche per i 35 soggetti che sono al momento indagati. Ulteriori informazioni verranno rese note nelle prossime ore, in attesa di avere riscontri e conferme sul caso.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche