×

Tutti i numeri di Italia-Spagna. Sacripanti: «Ci giochiamo le nostre carte». Diretta su Sportitalia2 ore 19.10

default featured image 3 1200x900 768x576

Tutti i numeri di Italia-Spagna. Sacripanti: «Ci giochiamo le nostre carte». Diretta su Sportitalia2 ore 19.10

bilbaooo1 136x150
E’ il giorno dei giorni.

L’Italia affronta la Spagna per conquistare un Oro Europeo Under 20 che manca dal 1992.

Pino Sacripanti presenta così l’ultimo atto in programma alla Bilbao Arena (ore 19.10 in diretta su Sportitalia 2): “Oggi avremo contro l’intero palazzo e gli spagnoli avranno tutti i favori del pronostico.
Ci giocheremo le nostre carte fino alla fine e non molleremo un centimetro. Apporteremo qualche variazione tecnico-tattica rispetto alla gara che abbiamo perso nella seconda fase e proveremo a limitare i loro giocatori più forti che sono Mirotic, Sastre e Franch.

Quella persa contro di loro, nel Qualifying Round, è stata l’unica gara dell’Europeo nella quale abbiamo veramente subito e mi riferisco ai 50 punti presi solo nel primo tempo. Loro sono molto forti ma se riusciamo a farli stare nei 70 punti abbiamo ottime chances di vincere la partita. Abbiamo pensato a qualche soluzione per fermare Mirotic, anche se spesso Mirotic non si ferma neanche con le cattive. Daremo il massimo per onorare questa finale”.

Qualche apprensione ce l’ha anche l’apparentemente inarrestabile montenegrino naturalizzato spagnolo: “L’Italia è un team completo sia dentro che fuori dall’area – ha dichiarato Mirotic ai microfoni di FibaEurope dopo la semifinale vinta contro la Russia – e penso che lo scopo sarà limitare Gentile e Melli, sono i giocatori più pericolosi per noi e fermati loro o quanto meno uno di loro tutto dovrebbe essere più facile, ma proveremo a limitare entrambi”.

La semifinale contro la Francia ha scritto a caratteri cubitali che gli Azzurri non sono secondi a nessuno e oggi contro i favoritissimi padroni di casa saranno chiamati non solo a fermare una squadra che finora ha sempre vinto, ma anche a sfatare un tabù che li vuole sempre perdenti contro gli iberici in gare dell’Europeo Under 20 dal 1992 (5 partite e 5 sconfitte).

La prima sfida ufficiale nel 1994: nonostante l’Argento conquistato dalla formazione di Davide Ancillotto, Michele Mian e Matteo Panichi, attuale preparatore fisico della Nazionale di Pianigiani, gli Azzurri cedettero 95-66 nella prima fase. Il secondo precedente risale al 2007: anche stavolta è medaglia (Bronzo) ma anche stavolta l’Italia perde contro la Spagna nella seconda fase (89-75). A poco valgono i 22 punti di Luigi Datome. Altre due sconfitte arrivano al Campionato Europeo di Rodi nel 2009: nella seconda fase (62-60) e nella finale per il 3° e 4° posto (75-72). L’ultima amarezza è di 4 giorni fa: Spagna-Italia 90-85.

Solo due le amichevoli negli ultimi 5 anni: Italia-Spagna 62-66 a Foligno nel 2007 e Italia-Spagna 77-71 14 giorni fa al Torneo di Bilbao.

Spagna in vantaggio anche nel computo totale delle medaglie vinte: 8-3 ma iberici mai sul gradino più alto del podio (3 Argenti e 5 Bronzi, gli ultimi 3 consecutivi). Per l’Italia un Oro (1992), un Argento (1994) e un Bronzo (2007).

Sarà una sfida nella sfida anche quella tra Pino Sacripanti ed il coach delle Furie Rosse Juan Antonio Orenga. Tre delle cinque gare tra Italia e Spagna agli Europei Under 20 sono state dirette dai due coach (3-0 per lo spagnolo).

Dalla panca al parquet: il leader “spagnolo” è Nikola Mirotic, nato l’11 febbraio 1991 a Podgorica in Montenegro. L’ala-pivot del Real Madrid (209 cm) ha ottenuto la cittadinanza iberica nel marzo del 2010, giusto in tempo per vincere il Bronzo all’Europeo Under 20 di quell’anno (15.3 punti e quasi 7 ribalzi di media). Scelto col numero 23 dagli Houston Rockets al Draft NBA 2011, Mirotic è stato girato prima a Minnesota e poi ai Chicago Bulls. In questo Europeo è attualmente il re dei bomber con 26.8 punti di media (41 contro l’Ucraina, 37 in semi contro la Russia). Per lui anche 9.9 rimbalzi di media.

Con Mirotic all’Europeo 2010 anche il 2 metri del Siviglia Joan Sastre (16.3 punti) e Josep Franch (10 punti e 5 assist di media).

Occhio anche alle conclusioni dalla distanza di Alejandro Barrera, leader nella speciale classifica con 8/10.

fip.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora