×

Ucraina, coprifuoco a Odessa nel weekend. Mosca: “Armi a Kiev porteranno più sangue”

Le autorità di Odessa hanno imposto il coprifuoco nel weekend per timore di attacchi missilistici e Kiev ha ordinato farmaci contro gli agenti nervini.

Putin vuole Odessa: le ragioni dell'obiettivo

Mentre continuano gli attacchi delle forze russe, specie su Odessa che ha infatti imposto il coprifuoco nel weekend, l’Ucraina ha ordinato dei farmaci per contrastare gli effetti degli agenti nervini. L’ambasciatore russo negli Stati Uniti ha inoltre dichiarato che le forniture di armi e munizioni degli occidentali a Kiev causeranno “ulteriore spargimento di sangue“, sono “pericolose e provocatorie” e “possono portare Stati Uniti e Federazione russa sulla via del confronto militare diretto” .

WSJ: “Kiev ordina farmaci contro agenti nervini”

L’organizzazione umanitaria americana Direct Relief ha riferito al Wall Street Journal che, su richiesta del ministro della Salute ucraino, ha inviato a Kiev circa 220.000 fiale di un farmaco che può essere utilizzato per contrastare gli effetti di armi chimiche come gli agenti nervini. Si tratta dell’atropina, utilizzata per aumentare la frequenza cardiaca o ridurre le secrezioni di muco nei polmoni o nelle vie respiratorie bloccando gli effetti da avvelenamento causati da agenti nervini.

Si tratta dello stesso farmaco distribuito agli operatori sanitari in Siria nel 2017.

Attacco a Kramatorsk: almeno 52 morti

Sale ad almeno 52 morti il bilancio dell’attacco missilistico che ha colpito un gruppo di civili che tentava di fuggire in treno dalla stazione di Kramatorsk, nella regione ucraina del Donetsk. Le autorità locali hanno confermato che tra esse ci sono 5 bambini.

Coprifuoco a Odessa nel weekend

Le autorità di Odessa hanno imposto un coprifuoco nel fine settimana per timore di attacchi missilistici.

L’amministrazione militare regionale ha affermato che sarà in vigore dalle 21 di sabato fino alle 6 di lunedì. L’annuncio arriva dopo gli attacchi nella regione la scorsa notte che hanno provocato un numero imprecisato di vittime. Ciononostante, le autorità ucraine hanno reso noto di non aver visto finora alcun segno che le forze russe stiano preparando un’operazione di sbarco dal Mar Nero.

USA: “Alcune unità russe eliminate”

Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha affermato che alcune unità russe in Ucraina sono state “completamente eliminate” e che la potenza di combattimento di Mosca è tra l’80% e l’85% dei livelli pre-invasione. “Abbiamo visto indicazioni di alcune unità che sono state letteralmente, a tutti gli effetti, eliminate“, ha infatti riferito il funzionario.

Contents.media
Ultima ora