Airbnb, ecco la nuova truffa che sta spopolando e come evitarla

Guide

Airbnb, ecco la nuova truffa che sta spopolando e come evitarla

Articolo sponsorizzato da:
Guest Hero è la società leader nella gestione degli appartamenti in affitto breve. Ci occupiamo di tutto, dal check in ad ampliare la visibilità del tuo appartamento online! Siamo degli eroi per i tuoi ospiti. Conosciamoci: www.guesthero.com

Una nuova truffa sta infestando Airbnb. Un’utente inglese, Anne Bradbury ha trovato sulla piattaforma un appartamento ad Amsterdam. Dopo aver controllato le recensioni relative ad esso, ha avviato la prenotazione, salvo poi scoprire che si trattava di una truffa e di aver perso ben 800 sterline.

Ma come è successo?

I truffatori hanno semplicemente “rubato” l’annuncio realmente pubblicato su Airbnb, creando una falsa homepage, con tanto di servizio di chat live, inesistente su Airbnb.

I truffatori hanno poi chiesto ad Anne di contattarli via mail. La ragazza ha confermato la prenotazione ed effettuato il pagamento tramite quella che secondo lei era la pagina di Airbnb, ma che poi si è rivelata la copia del sito creata dai truffatori, con la sicurezza che tutto fosse andato a buon fine.

Accortasi del problema, ha contatto il vero servizio clienti Airbnb, ma a quel punto non c’era molto da fare, in quanto la prenotazione era stata effettuata al di fuori del sito ufficiale e quindi senza tutele.

Come si possono evitare truffe come questa?

Innanzitutto effettuare sempre i pagamenti utilizzando il sistema di pagamento ufficiale della piattaforma, in modo tale che i soldi vengano trasferiti solo il giorno dopo l’arrivo degli ospiti ed essi possano essere così tutelati.

L’altra indicazione è quella di non accedere mai al sito da link ricevuti via mail, anche qualora la comunicazione possa apparire ufficiale.

Infine, porre attenzione ancshe ad un’altra truffa nei siti di affitto: a volte compare la scritta “Questa proprietà è occupata, ma ne abbiamo una seconda disponibile nei paraggi“, accompagnata da link a siti fasulli che portano gli utenti a prenotazioni false e alla perdita di soldi.

A proposito di Airbnb, è nata Guesthero, una nuova società specializzata nella gestione completa dell’affitto breve (creazione e gestione annuncio su più piattaforme, tra cui appunto Airbnb, check-in, check-out, pulizie e manutenzione).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*