Attentati Bruxelles: Salvini, ‘stavo andando in aeroporto’COMMENTA

salvini attentato bruxelles

Mentre si susseguono, minuto dopo minuto, aggiornamenti in merito al duplice attentato di Bruxelles nel quale sono rimaste uccise decine di persone, arrivano le dichiarazioni del leader della lega Matteo Salvini il quale ha comunicato all’Ansa che si trovava proprio nei pressi dello scalo, in partenza per l’Italia.

Salvini ha dichiarato: “Sto rientrando in questo momento nei miei uffici a Bruxelles, la polizia mi ha bloccato a poca distanza dall’aeroporto, dove a minuti avrei preso un aereo per l’Italia”. Il leader della Lega è stato raggiunto telefonicamente e ha confermato: “stavo andando proprio alla sala partenze dell’aeroporto di Bruxelles per tornare in Italia quando sono stato bloccato e rimandato indietro dalla polizia. Qui intorno c’è un grande caos”. La città risulta al momento bloccata, mentre cresce il bilancio delle vittime che si è portato, al momento, a 28 persone morte alla stazione della metropolitana o all’aeroporto in seguito alla duplice deflagrazione.

Leggi anche: Aeroporti, problema sicurezza: Fiumicino incustodito

Commenta per primo "Attentati Bruxelles: Salvini, ‘stavo andando in aeroporto’"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*