Barcellona low cost: 10 cose da fare gratis in città

Viaggi

Barcellona low cost: 10 cose da fare gratis in città

Barcellona

Barcellona è una delle mete più amate dai turisti. Questo per la sua bellezza e per i suoi bassi prezzi. Passeggiando per le sue strade scoprirete il modernismo di Gaudì e assaggerete ottime tapas.

Barcellona è una città della Spagna. Fa parte della regione della Catalogna ed i suoi abitanti parlano il catalano, lingua simile allo spagnolo.

La Spagna fa parte dell’Unione Europea ed è uno dei paesi più economici all’interno del continente. Le città sono più care rispetto ai piccoli paesi dell’entroterra e del sud. Barcellona rimane però una città dove ci si può divertire senza spendere grosse somme e addirittura offre la possibilità di svolgere molte attività gratuitamente. Città low cost ogni anno viene scelta da migliaia di viaggiatori.

Barcellona

1. La patria di Antoni Gaudì

Uno dei motivi per cui Barcellona è conosciuta al mondo è per le gli splendidi edifici progettati da Antoni Gaudì. Gaudì è uno dei maggiori esponenti del Modernismo, probabilmente il più conosciuti al mondo. Famosi sono i suoi sinuosi e coloratissimi edifici ed i vari interventi prestati in diverse città in tutto il mondo.

Casa Batllò

Facendo una passeggiata per il Paseo De Gracia, la strada più chic ed esclusiva della città, ci si imbatte in alcune delle più importanti architetture di Gaudì.

La Casa Batllò. L’edificio venne ristrutturato da Gaudì tra il 1904 e il 1907. Stupenda la sua facciata. Con le linee curve che abbracciano le vetrate. Il tutto illuminato da quel mosaico di colori tipico dello stile dell’artista.

Barcellona

Casa Milà

Anche Casa Milà, che incontrerete continuando la vostra passeggiata su questa strada, ricalca gli stessi elementi architettonici. Entrambe riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, rappresentano perfettamente lo stile dell’architetto. Potrete ammirare gratuitamente le loro facciate. Per gli interni è previsto un biglietto. A Barcellona si trova anche un intero parco progettato da questo artista. Il meraviglioso Parc Guell.

2. La Sagrada Familia

Sempre parlando di Antoni Gaudi la sua opera più celebre e visionaria è sicuramente la Cattedrale della Sagrada Familia. I lavori di questa Chiesa sono iniziati nel 1882 e si protrarranno fino al 2026, salvo ritardi. La Cattedrale è il monumento più visitato di tutta la Spagna. Si tratta di un edificio dalle dimensioni davvero epiche, sia nella superficie che per l’altezza.

Le meravigliose guglie gotiche sapientemente mescolate allo stile moderno di Gaudì stanno plasmando un edificio di incredibile e suggestiva bellezza. All’interno della chiesa si trova il Museo dove sono raccolti tutti i documenti ed i progetti relativi alla sua ideazione. Importanti per capire la mente geniale dell’architetto.

Barcellona

3. La Rambla

Il quartiere più gettonato della città di Barcellona è senza dubbio quello della Rambla. Il viale parte da Plaza de la Catalunya, centro nevralgico della città. Punto di incontro non solo dei turisti ma anche dei suoi abitanti. Fermatevi alla Fontana di Canaletas e ammirate il Gran Teatre del Liceu. Passeggiando per la Rambla vi troverete davanti numerosi artisti di strada che ogni giorno animano queste strette viuzze di pietra. Addentrandovi nel quartiere, troverete la Rambla dei fiorai. Stradina dove si trovano la maggior parte dei fiorai di Barcellona. Lasciatevi inebriare dai loro profumi. Inoltre mercati, gallerie d’arte, musei.

Quello di Mirò si trova tra queste strade. Ristoranti, bar tipici che offrono deliziose tapas.

4. La Boqueria

Al numero 91 della Rambla si trova la Boqueria, il mercato civico. Si tratta del mercato più grande non solo delle città ma dell’intera Spagna. L’edificio è strutturato su diversi piani ed in ognuno verrete colpiti dai profumi e dalla bellezza dei chioschi che ospitano i vari banconi di frutta, verdura, carni, salume, pesce, dolci, formaggi e tanto altro. Fare la spesa alla Boqueria è un’esperienza obbligatoria durante il vostro viaggio a Barcellona.

Barcellona

5. Il Belvedere di Colombo

La Rambla giunge fino al mare dove si trova la statua di Cristoforo Colombo. La figura di Colombo si trova su una colonna alta 60 metri. Venne costruita nel 1888 in occasione dell’Esposizione Universale come monumento commemorativo alla scoperta dell’America. Colombo infatti indica qualcosa, il Nuovo mondo. Anche se qualcuno dice che stia invece indicando Genova, sua patria natale.

Per salire fino al Belvedere si prende un ascensore. Questo servizio si paga, ma il prezzo è davvero basso. Dalla cima vedrete lo spettacolare panorama che racchiude il pittoresco ma anche innovativo quartiere della Barceloneta con il Porto Vecchio ed il centro storico.

6. La Barceloneta

La Barceloneta, assieme alle Ramblas, è la zona più caratteristica e che meglio può raccontare il passato di Barcellona. Era questo un quartiere malfamato. Quartiere di pescatori di giorno e di prostitute di notte. Nel 1992 il governo della città approfittò dei fondi per l’organizzazione delle Olimpiadi per riqualificare l’intera zona. Ora la modernità affianca ciò che rimane del carattere pittoresco di questo vecchio quartiere. La zona è ricca di bar e ristoranti. La spiaggia d’estate esplode di divertimenti e possibilità di svago, con concerti all’aperto, musica e balli. Questa riconversione giovanile del quartiere convive con i vestiti stesi nei balconi, le donne sugli usci delle porte e la pratica dei pescatori.

Attività tipiche di un tempo estinto.

Barcellona

7. Il vecchio porto

Il Port Viell è molto importante per la città di Barcellona. Si tratta di un pezzo di terra strappato al mare che per anni è stato il fulcro del commercio della città. Ora di queste antiche vestigia rimane solo il molo di legno, la Torre del Relotge ed il piccolo mercato di pesce che ogni giorno fornisce ai ristoranti della città pesce delizioso. Gli antichi arsenali medioevali ricordano la grandezza della marina catalana durante il Medioevo. I maggiori interventi di riqualificazione hanno interessato questa zona. Il Maremagnum è una gigante struttura che ospita un centro commerciale con bar, ristoranti e altro. L’Imax è il cinema più all’avanguardia della città che permette di vedere film non solo in 3D ma anche in in tecnologia Imax e Omnimax. L’Aquarium, uno degli acquari più grandi d’Europa dove è possibile passeggiare in mezzo ai pesci mentre nuotano.

Barcellona

8.

Il Barrio Gotico

Per le vostre serate all’insegna del divertimento scegliete il Barrio Gotico. Questo quartiere è il centro della movida di Barcellona. Fate un giro in Placa Real e Carrer Montcada, le due vie più frequentate dagli amanti della vita notturna. Il quartiere si snoda attraverso tante strette vie ricoperte di pietre. Gli edifici sono in prevalenza in stile gotico ed il quartiere è guardato dall’alto dalle guglie della Cattedrale di Santa Eulalia. Nel quartiere si trova anche il Museo dedicato a Picasso.

Barcellona

9. La Cattedrale

Stupenda è la Cattedrale della Santa Croce e Santa Eulalia, protettrice della città di Barcellona. Si tratta di un immensa struttura in stile gotico. Già vedendola dall’esterno rimarrete colpiti dalla sua magnificenza. Al suo interno si divide in tre navate e presenta una volta a croce. Spesso è possibile visitare i suoi interni gratuitamente. Molto emozionante sarebbe riuscire a vederla durante la celebrazione del Corpus Domini.

10. Chiesa di Santa Maria del Mar

Il Barrio di El Born rimane un pò distante dal centro e per questo è meno considerato dai turisti. Ma merita una visita sicuramente per ammirare la Chiesa di Santa Maria del Mar. Massimo esempio di architettura gotica catalana. Si può visitare tutti i giorni e molto spesso senza pagare l’ingresso. Al suo interno rimarrete a bocca aperta davanti ai suoi altissimi pilastri che si impongono su qualsiasi figura umana. Splendidi i disegni che decorano le vetrate. Usciti dalla chiesa concedetevi un giro fra le viette del quartiere. Caratteristico nei colori e animato da vari artisti.

Città low cost Barcellona offre la possibilità di fare un’esperienza unica. Lo stile architettonico di Gaudì rende le passeggiate nelle vie della città quasi surreali. La calma degli spagnoli vi farà ritrovare la pace. Il buon cibo a piccoli prezzi, le serate, il relax. I parchi, non solo il Parc Guell ma anche quello di Montjuic. Luoghi meravigliosi che vi faranno venire voglia di tornarci ancora, e ancora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche