Calcio: il futuro di Mancini “maglio stare zitti”

News

Calcio: il futuro di Mancini “maglio stare zitti”

Roberto-Mancini

“Sono state dette tante cose non esatte, meglio stare in silenzio” così afferma l’allenatore Roberto Mancini, rompendo il silenzio sul suo futuro.

Atterrato a Malpensa con la squadra, l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini, di ritorno dalla tournée americana, ha risposto ad alcuni giornalisti: ” “Sono state dette tante cose non esatte, meglio stare in silenzio. Tifosi ottimisti? Bisogna esserlo. La squadra godrà ora di tre giorni di vacanza e riprenderà a lavorare giovedì.”

Il tecnico nero azzurro non ha mostrato molta voglia di parlare. L’allenatore ha concluso però con un augurio positivo per l’ambiente interista.

Mancini con le sue parole ha tenuto alto il livello del dubbio senza sbilanciarsi con nessuna dichiarazione. Anzi ha sottolineato l’importanza del silenzio.

Tornato da New York con i cinesi del Suning (i padroni dell’Inter) e Thohir (il presidente) chi si aspettava dichiarazioni forti è rimasto deluso.

Da quello che si può leggere fra le righe risulta che il Suning abbia provveduto a nominare un dirigente fra Thohir e Mancini. Un terzo uomo che nel rapporto presidente-allenatore faccia sentire la necessaria voce del padrone.

Inoltre sempre in aeroporto ci sono state le rime parole di Cristian Ansaldi. “Stiamo lavorando molto sulla parte tattica, Mancini mi chiede di attaccare e crossare molti palloni in area. Dobbiamo lavorare insieme per riportare l’Inter dove merita di stare. Un club così importante deve sempre puntare almeno ai primi due posti in campionato e tornare in Champions”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...