Cane investito chiede aiuto ai soccorritori in questo modo - Notizie.it

Cane investito chiede aiuto ai soccorritori in questo modo

Curiosità

Cane investito chiede aiuto ai soccorritori in questo modo

La commovente storia che ci accingiamo a raccontare, arriva dalla periferia della città di Udaipur, situata nello Stato indiano settentrionale del Rashastan, dove un cane randagio era stato investito tempo fa da un’auto e aveva quindi un disperato bisogno d’aiuto.

Goldie1

Non era un cane del tutto abbandonato a se stesso: un uomo si preoccupava di portargli da mangiare ed è stato proprio lui a chiamare subito i soccorritori, quelli dell’Associazione Animal Aid Unlimited. I volontari si aspettavano che l’animale, ferito, avrebbe reagito in malo modo davanti a loro, che non conosceva, ma appena uno dei soccorritori gli si è avvicinato, ha cominciato a scodinzolare come se avesse capito che era appena arrivato qualcuno apposta per aiutarlo e per salvargli la vita: non aveva perso la fiducia nell’uomo. Lo racconta con emozione Claire Abrams-Meyrs, a sua volta membro dell’ente per la protezione degli animali. Il cane, mentre veniva esaminato, ha continuato a scodinzolare “ininterrottamente”, ricorda la donna.

Poi è stato avvolto in una coperta e portato direttamente al centro dove sarebbe stato curato: “Era ferito in tre punti diversi, in modo più grave nell’interno coscia e sulla pancia, dove aveva lacerazioni profonde”, ha riferito la Abrams-Meyrs, inoltre aveva alcune ferite sulla fronte e ad una zampa.

Goldie2

L’aspetto della povera bestia era davvero impressionante e lei fortemente traumatizzata, come si può facilmente immaginare. I veterinari dell’Animal Aid Unlimited le hanno somministrato dei liquidi in endovena, perchè era idratata, e poi antibiotici ed antidolorifici per scongiurare il pericolo di infezioni.

Goldie4

Ci sono voluti ben due mesi per far guarire Goldie – così i volontari hanno chiamato il cane – e perchè fosse di nuovo in grado di alimentarsi da solo; i primi tempi nella clinica non faceva che dormire, stremato. Ma alla fine i risultati delle cure ricevute si sono visti, anche se il quadrupede, ancora adesso, zoppica un poco con la zampa anteriore sinistra: sembra quasi un altro cane e finalmente è visibilmente sereno e felice.

Si fa ben volere da tutti nella struttura dove è stato curato con tanto amore; è benvoluto da Nandu, che è stato il primo soccorritore ad avvicinarsi a lui per strada dopo che l’animale era stato investito e al quale Goldie ha scodinzolato fiducioso, ed è benvoluto anche da tutti gli altri operatori: “E’ uno dei cani randagi più gentili del mondo” – dicono – “Cerca continuamente le coccole da tutti”.

Goldie6

Ma non è per niente un grande sacrificio, come si vede da alcune immagini e video che circolano sul web: Goldie è un cane davvero simpatico, giocherellone e affettuoso: in una parola adorabile.

Goldie7

Riusciranno a trovargli una famiglia o vorranno tenersi quel tesoro tutto per loro?

Goldie8

Intanto, però, hanno anche gli altri animali, di cui occuparsi, e sono in cerca di donazioni: l’India, come si sa, è in generale un Paese poverissimo, benchè economicamente in via di sviluppo, ed è difficile che qualcuno nel Paese si preoccupi anche degli animali randagi.

Fortunatamente, per loro ci sono associazioni come Animal Aid Unlimited e anche queste meritano un aiuto, così, con il loro entusiasmo, possono contribuire a riportare alla vita creature come il fortunatissimo Goldie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche