Ciclismo. Mario Cipollini: “Nibali avrebbe potuto vincere pagando 100,000 dollari” COMMENTA  

Ciclismo. Mario Cipollini: “Nibali avrebbe potuto vincere pagando 100,000 dollari” COMMENTA  

Ciclismo. Cipollini: “Nibali avrebbe potuto vincere l’oro pagando 100,000 dollari”

Mario Cipollini, il Re Leone del Ciclismo, in un’intervista a un giornale francese ha fatto una dichiarazione da cardiopalma riguardo le ultime Olimpiadi di Rio.


“ Van Avermaet è riuscito a vincere  perché Vincenzo Nibali non ha gestito bene il finale quando s’è ritrovato con Majka ed Henao. Avrei capito se avesse rischiato trovandosi da solo, per aumentare il vantaggio, ma non a metà discesa, in mezzo agli alberi, Sarebbe stato sufficiente offrire un po’ di soldi a Henao e l’affare era fatto. Per Henao, che non è più di un corridore normale, una vittoria ai Giochi non avrebbe cambiato niente”.

 

Non contento di questa bomba Mario Cipollini ha aggiunto:“Questo genere di negoziazioni è sempre esistito, non è la vittoria che si compra, ma una collaborazione.  Nel caso di Rio, per centomila dollari, Henao si sarebbe occupato di Majka. E Nibali sarebbe tornato in Italia con l’oro al collo.”
Se questa dichiarazione, che noi prendiamo con le molle, fosse vera Vincenzo Nibali ne uscirebbe ancor di più  da vero vincitore. Un vincitore morale e un atleta estremamente corretto.  Un atleta leale che per rispettare le regole ha sacrificato se stesso e il suo corpo.


Queste dichiarazioni non possono lasciare indifferente la federazione Italiana Ciclismo, nè il suo Presidente, come non possono lasciare indifferente il Ct della Nazionale Davide Cassani. Entrambi congiuntamente chiederanno delle spiegazioni allo stesso Cipollini per avere un quadro completo della situazione e per decidere poi in merito.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*