Come diventare un impiegato bancario: requisiti

Economia

Come diventare un impiegato bancario: requisiti

In questo articolo mostriamo alcuni consigli per intraprendere la professione di impiegato bancario.

Le problematiche economiche dell’ultimo decennio hanno stravolto parecchio il mondo in cui viviamo. Una crisi che ha colpito molti campi, soprattutto quello lavorativo. Un tasso di disoccupazione nel nostro paese che ha toccato livelli altissimi, facendo sprofondare le giovani menti nello sconforto più totale. Per sfuggire a questa crisi l’unica opzione è quella di emigrare all’estero, alla ricerca di un posto di lavoro stabile e duraturo, oppure cercare di districarsi tra ciò che offre il nostro paese. Allo stesso tempo però vige il valore della meritocrazia. Nonostante le offerte lavorative siano scarse è anche vero che i più lodevoli hanno maggiori possibilità di “sopravvivere” in questa giungla. Il primo fattore di merito è senza dubbio l’essere in possesso di un diploma o di un corso di laurea. Infatti le varie aziende necessitano di personale qualificato e con determinate conoscenze. Insieme a ciò è opportuno mostrare un impegno proficuo e duraturo, qualità apprezzata da chi è alla ricerca di personale per la propria azienda.

Tutte queste caratteristiche possono essere racchiuse in una figura professionale da sempre apprezzata. Ma soprattutto desiderata da chi è alla ricerca di un posto di lavoro fisso e sicuro, ovvero l’impiegato bancario.

Impiegato bancario

Oggi, ma anche nel periodo precedente la recessione, una delle occupazioni predilette dai giovani alla ricerca di un’occupazione era certamente quella dell’impiegato bancario.

Si tratta di una delle occupazioni che garantiscono un certo appeal sia dal punto di vista sociale che economico. Da un punto di vista prettamente pratico si tratta di quell’operatore specializzato riguardo le varie operazioni bancarie. Ad esempio il conto corrente, l’apertura di un mutuo, effettuare un versamento, un prelievo, ecc.

Una mansione fisicamente non dispendiosa, ma che richiede una certa praticità mentale. Ma anche apertura al dialogo con una moltitudine di personalità, da quelle più pacate a quelle più permalose.

L’orario di lavoro è vantaggioso, con un servizio che termina solitamente nel primo pomeriggio.

Questo consente di avere molto tempo libero. Dedicarsi alla famiglia, a fare le proprie commissioni, uscire con gli amici o qualunque cosa si desideri.

Inoltre gli istituti bancari sono chiusi il sabato (non tutti) e sono del tutto assenti i turni negli orari notturni.

Come diventare un impiegato bancario

Per raggiungere questo scopo è attualmente necessaria una Laurea in Economia (Commercio o Finanza). Precedentemente era sufficiente essere in possesso di un diploma, preferibilmente quelli ad indirizzo tecnico, tra cui quelli di Ragioneria. Una corsia preferenziale è rappresentata da master e tirocini da poter aggiungere al proprio bagaglio d’esperienza e presentarsi con un curriculum ricco.

Se si è in possesso di tutti questi requisiti è possibile candidarsi tramite i siti internet delle varie banche. Infatti sono presenti le sezioni necessarie alla ricerca del personale (ad esempio lavora con noi oppure inviaci il tuo cv) ed inviare il proprio curriculum vitae.

In alternativa è possibile contattare le agenzie del lavoro, che collaborano con le banche stesse per favorirne la ricerca del personale qualificato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche