Concorsi pubblici: l’UE elimina ogni limite di età COMMENTA  

Concorsi pubblici: l’UE elimina ogni limite di età COMMENTA  

segreteria

L’età di un candidato ad un concorso pubblico non può essere una valida condizione per subordinarne l’eventuale assunzione. La Corte di Giustizia Europea ha infatti sancito un principio di “non discriminazione” riguardante l’età nei concorsi pubblici, che va applicato in qualsiasi settore della Pubblica Amministrazione.

Un limite come quello dell’età non può fungere da criterio di selezione e di occupazione in generale, tranne che in alcuni casi specifici. Le eccezioni al principio stabilito dall’Unione Europea sono possibili soltanto se l’età è requisito determinate ed essenziale per lo svolgimento dell’attività professionale e lavorativa, tenendo conto del contesto e delle condizioni in cui questa deve essere effettuata. Qualsiasi assunzione nel pubblico impiego che violi il principio di non discriminazione in base all’età potrà quindi essere impugnata davanti al Giudice.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*