Cosa fare quando si trova un cane abbandonato

Animali

Cosa fare quando si trova un cane abbandonato

cane-guinzaglio-abbandono-e1406885911316

In estate, purtroppo, può essere facile trovare qualche povero cane abbandonato che è stato lasciato per strada dal padrone stanco di accudirlo o perché impossibilitato a portarlo con sé in vacanza. Bisogna ricordare che abbandonare un cane è un reato (vedi art. 727 del codice penale). Nonostante la legge punisca con l’arresto fino ad un anno o l’ammenda da 1000 a 10.000 euro chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività, purtroppo l’abbandono dei cani è un fenomeno che non accenna a diminuire, soprattutto durante i mesi estivi.

Se ti trovi in autostrada: non è permesso fermarti per soccorrere il cane, ma puoi segnalare il chilometro stradale presso cui ti trovi in qual momento (è un piccolo cartello bianco che si trova a bordo strada e che riporta due numeri, nella parte superiore i metri e in quella inferiore il chilometro) e comunicarlo alla Polizia stradale. C’è anche un numero verde specifico a cui segnalare eventuali cani abbandonati per strada, è attivo 24 ore su 24 dal 1 Luglio al 31 Agosto: 800.

137.079. Se il cane possiede il micro-chip i proprietari verranno rintracciati e denunciati per abbandono.

Se ti trovi in un’area di servizio: dopo aver contattato la Polizia stradale, attendi che questa arrivi. Nel frattempo, dai da bere e mangiare al povero cane. Osserva bene i comportamenti del cane, non avvicinarti a lui troppo velocemente (potrebbe sentirsi minacciato). Se mostra segni di disagio come coda tra le zampe, tremori e orecchie abbassate oppure ringhia meglio non avvicinarsi. Se invece appare contento e calmo, puoi tentare un graduale avvicinamento facendogli capire che non vuoi fargli alcun male.

Se ti trovi in una strada qualsiasi e recuperi un cane abbandonato, per prima cosa recati dal veterinario per constatare le condizioni di salute dell’animale e il possesso del micro-chip. Se non risulta essere di proprietà di nessuno, allora puoi tenerlo con te oppure provvedere a metterlo in adozione. Sono numerose le associazioni animaliste che si occupano di affidare i cani randagi oppure abbandonati a chi sia disposto a dargli una casa e tanto affetto.

Ci sono anche canili comunali che svolgono questo servizio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche