Donna muore su aereo: passeggeri costretti a sedersi vicino

News

Donna muore su aereo: passeggeri costretti a sedersi vicino

aereo

Muore su un aereo pieno e il suo cadavere resta in corridoio

La cinquantenne è appena salita sull’aereo, di ritorno da una vacanza in Turchia. E’ diabetica, ma ha assunto dell’insulina soltanto un’ora prima dell’imbarco, dunque ha deciso di lasciare nel bagaglio in stiva le medicine, anziché portarle con sé sul volo. Una scelta che si rivela presto fatale.


Nel tragitto dall’Anatolia a Mosca, infatti, la signora inizia ad accusare malori. Si accorge di non avere nessuna delle sue medicine nel bagaglio a mano e la situazione precipita. Il personale di bordo della Air Azur cerca in ogni modo di rianimarla, ma inutilmente. Nel giro di pochi minuti, la donna decede, nello sconvolgimento generale.

Lo choc degli altri passeggeri non fa che aumentare nel momento in cui, con il volo al completo, in mancanza di posti liberi e di altri spazi sull’aereo, il cadavere della poverina viene sistemato nel corridoio, in mezzo alle file di poltrone.

Una brutta esperienza insomma, sia per i dipendenti della compagnia sia per i clienti della stessa, e un trauma per la sua famiglia.
Il marito della donna viene intervistato dai giornali russi sulla vicenda. L’unica cosa che riesce a dire è che la moglie era convinta di non avere bisogno di altri medicinali prima dell’arrivo a Mosca, la città che non ha mai più rivisto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...