Emma Watson style da copiare

Gossip e TV

Emma Watson style da copiare

Emma Watson style da copiare
Emma Watson style da copiare

La piccola Hermione Granger non è più tanto piccola. Lo stye di Emma Watson è ormai quello più seguito da tutte le teenager ma non solo

Emma Watson è diventata famosa già dopo il suo primo film della fantastica saga di Harry Potter, indossando i panni di Hermione Granger, la maga più intellettuale del secolo.

Nonostante l’età, ha sempre avuto uno stile personale e sobrio, ma sempre ben seguita nella sua semplicità. Nel corso degli anni però la sua fama ha raggiunto il massimo della notorietà da renderla quasi invidiabile.

Così come anche il suo modo di vestirsi è cambiato con il tempo, perfezionando il suo stile e diventando sempre più raffinata ed elegante.

Ecco qui alcuni suoi look più seguiti e copiati:

  • Emma preferisce sfruttare la propria bellezza naturale che con le ultime tendenze make up. Questo non vuol dire che è la classica ragazza da acqua e sapone ma preferisce al massimo avere un velo di trucco addosso.
  • Il suo stile nell’abbigliamento è spesso casual, abiti indossabili tutti i giorni.

    Predilige indossare pantaloni chinos con una camicetta stile bon ton con un filo di trucco e mocassini

  • Per le delle serate speciali, ha preferenze su abiti lunghi, monocolore, come il suo ultimo abito total black con pantalone a sigaretta, crop top e stiletto killer.
  • La vediamo anche con degli abiti floreali con vestiti fatti in chiffon, ideali per la stagione primaverile.
  • Emma ha delle preferenze anche su abiti che hanno le balze color bianche e nere, in netto contrasto. Uno degli stilisti che Emma preferisce per l’appunto è Roland Mouret.
  • Le piace anche abbigliamenti che hanno vari color pastello, tra le preferite, il rosa cipria.

Non è poi così difficile imitare la nostra ormai Belle Emma Watson. Basta stare sempre attenti al suo stile, colori e abbinamento. Nella sua semplicità, riesce sempre a dare nell’occhio e cogliere vari apprezzamenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche