Follia a Roma: fumano in area vietata e picchiano un uomo, in coma COMMENTA  

Follia a Roma: fumano in area vietata e picchiano un uomo, in coma COMMENTA  

‘Qui non si può fumare’, parole che hanno scatenato la folle violenza. E’ l’increscioso episodio avvenuto a Roma, nella metropolitana, ai danni di un uomo di 37 anni, attualmente in coma con un’emorragia cerebrale. E’ accaduto alla fermata della Metro B di piazza Bologna, come raccontato da Repubblica Roma: due giovani di 24 e 25 anni, entrambe con diversi precedenti penali, stavano fumando in un’area nella quale è vietato farlo.


Un uomo si è dunque avvicinato a loro ricordandogli che in quella zona non era consentito fumare ed i due per tutta risposta lo hanno aggredito prendendolo a calci e pugni e ferendolo seriamente.

Nella collutazione infatti il 37enne ha riportato una frattura alla scatola cranica ed è stato trasportato in ospedale, all’Umberto I, dove si trova in coma, ricoverato in prognosi riservata.

Una violenza immotivata, scaturita solo per una segnalazione: nel pestaggio, epilogo di un diverbio degenerato in pochi minuti è rimasta coinvolta anche una seconda persona che ha riportato alcune contusioni guaribili in pochi giorni.

L'articolo prosegue subito dopo

I due aggressori, che hanno rifiutato di spegnere le sigarette prima di passare alle mani, sono stati arrestati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*