I sintomi di allergia all'oro
I sintomi di allergia all’oro
Salute

I sintomi di allergia all’oro

allergia all'oro

Soffrite di pruriti e arrossamenti quando indossate una collana o un anello d'oro? Vediamo quali sono le cause e i sintomi di un'allergia all'oro.

Quando una collana o un anello provocano arrossamenti o pruriti si può supporre si tratti di un’allergia all’oro. Quali siano le cause di questa allergia è difficile da stabilire e può essere determinata da diversi fattori. Uno dei più frequenti è la composizione dell’oro che viene solitamente legato con altri metalli per realizzare gioielli dai colori differenti. L’oro puro, in gioielleria non si usa quasi mai, perché in lega con altri metalli diventa più resistente all’usura. Oltre a farlo più resistente, l’aggiunta di piccole percentuali di altri metalli permette di cambiare la gradazione del colore e realizzare, ad esempio, l’oro bianco o rosa.

Le cause dell’allergia all’oro

Un metallo che viene usato frequentemente in aggiunta all’oro per cambiargli colore è il nichel che si suppone sia una delle cause più frequenti dell’allergia,colpisce circa il 10 % della popolazione mondiale.Sono, soprattutto, i gioielli più datati ad essere a rischio di allergia perchè la quantità di nichel che veniva mischiata all’oro era di quantità superiore rispetto a quella che si usa oggi.

Alcune normative hanno, infatti, limitato l’uso di nichel per evitare il diffondersi di queste allergie. La concentrazione di nichel che si usa oggi è dello 0,05 %, portando al minimo la possibilità di reazioni allergiche. Per quanto riguarda i gioielli in oro bianco, contenenti alte quantità di nichel, ancora in commercio, la legge obbliga i venditori a procedere allo smaltimento.

Inoltre, vengono usate , in sostituzione al nichel, altri metalli che hanno lo stesso effetto di modificare il colore dell’oro come il palladio. Per le leghe di oro bianco nella realizzazione di gioielli è molto diffuso l’uso di palladio che crea una colorazione bianca con delle sfumature rosa che può essere molto gradevole perchè simile al colore della pelle. Un’altra delle cause scatenanti dell’allergia è l’esposizione ripetuta o costante all’oro. Mentre alcune persone nascono con una allergia all’oro, è più comune che le reazioni allergiche si scatenino con il passare del tempo.

Un’altra causa che potrebbe scatenare le reazioni tipiche di un’allergia all’oro è il sudore della pelle.

Quando fa caldo e si indossa un gioiello per parecchio tempo può succedere che vengano rilasciati dei sali di nichel che provocano irritazione della pelle. Le donne soffrono di più l’allergia rispetto agli uomini, ma questo dato è viziato dal fatto che sono loro a portare più gioielli e più frequentemente rispetto agli uomini.

E’ consigliabile togliere sempre i gioielli quando si entra in doccia o quando si lavano i piatti perchè i detergenti a contatto con l’oro possono provocare i sintomi di un’allergia. Esistono alcuni rimedi per non soffrire dei classici disturbi allergici come l’uso di smalto per le unghie trasparente sotto gli anelli o l’applicazione di borotalco prima di indossare un gioiello. In questo modo si assorbe l’umidità e si evitano gli arrossamenti e i gonfiori.

I sintomi di allergia all’oro

I sintomi di allergia all’oro variano d’ intensità, nonché da persona a persona.

Vediamo quali sono i principali sintomi che ci potrebbero far supporre di essere allergici all’oro.

Prurito e rossore

Un’allergia all’oro può causare prurito nella zona dove l’oro entra in contatto con la pelle. Questo avviene di solito in luoghi in cui vi è contatto costante, come un dito su cui viene indossato un anello o sul collo. Il contatto con l’oro può inoltre causare arrossamenti. Il rimedio migliore è quello di togliere immediatamente l’oro e lavare la parte arrossata con acqua fredda e sapone.

Rash, dermatite, eczema

Come sintomo di un’allergia all’oro potrebbe anche svilupparsi un rush, noto anche come esantema che sta indicare un’eruzione cutanea con bolle o pustole. Questo, può anche trasformarsi in un’eruzione cutanea allergica nota come eczema, più comunemente denominata dermatite; può arrivare negli stadi più avanzati ad essere molto pericolosa provocando delle reazioni allergiche come le anafilassi. I casi sono molto rari, ma può succedere che l’allergia all’oro presente in una collana possa provocare il rigonfiamento della gola e la conseguente difficoltà di respirazione.

Ovviamente, se si è affetti da questi sintomi, è necessario rivolgersi immediatamente ad un medico. Se indossando la fede nuziale si ha come conseguenza l’arrossamento del dito, la desquamazione o ispessimenti pruriginosi il motivo non è che siete allergici al matrimonio ma probabilmente al nichel che è contenuto nell’oro bianco.

Orticaria

Un sintomo più raro di allergia all’oro è l’orticaria, che si manifesta con un’improvvisa comparsa di un’eruzione cutanea. Se l’orticaria dovesse risultare lieve, un trattamento con farmaci senza ricetta potrebbe essere la soluzione adatta. I Casi più gravi, invece,richiedono delle visite mediche specialistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

scrub
Salute

Scrub per il viso fai da te

di Notizie

Con lo scrub manteniamo la pelle del viso sana e luminosa, eliminando le cellule morte. Ecco qualche ricetta naturale e low cost per rigenerare la pelle.