Il marito di Tina Cipollari non riesce più a sopportare l’assenza della moglie

Gossip

Il marito di Tina Cipollari non riesce più a sopportare l’assenza della moglie

Chicco Nalli, compagno dell’opinionista di Uomini e Donne, ha rilasciato un’intervista al settimanale Chi sfogandosi per l’assenza della moglie, impegnata per le riprese di Pechino Express

Tina Cipollari è una presenza insostituibile nello studio di Uomini e Donne. La donna con la sua esuberanza, in un modo o nell’altro, è sempre al centro dell’attenzione e la stessa Maria De Filippi non potrebbe fare a meno di lei. Immaginatevi il vuoto che la sua assenza avrà lasciato a casa ora che è in Messico come partecipante dello show su Rai 2 Pechino Express. Suo marito, il parrucchiere Chicco Nalli, sta sentendo la mancanza della moglie in maniera insopportabile ed ha raccontato ai giornalisti di Chi le sue emozioni.

Chicco ha spiegato: “I primi tre, quattro giorni senza mia moglie ho avvertito forte la sua mancanza. Non pensavo che sarebbe stata così dura. Poco prima della sua partenza ero entusiasta all’idea che lei avrebbe fatto un’avventura del genere e non pensavo alle conseguenze… Adesso, dico la verità, non vedo l’ora che torni a casa, mi manca troppo e manca troppo ai suoi bambini”. Nalli e la Cipollari sono insieme da 14 anni ed è la prima volta che sono distanti da così tanto tempo, l’uomo prosegue: “ Già poche ore dopo la sua partenza mi sono accorto che mia moglie è veramente un vulcano che riempie ogni angolo della nostra casa con la sua forte personalità. La sua voce non risuonava più e io mi sono sentito improvvisamente solo. Ricordo la prima notte senza di lei. Nel lettone ho cercato la sua mano, ma niente. Poi mi sono alzato, mi sono guardato intorno e ho pensato ? E ora come lo riempio questo vuoto?’.

La coppia ha anche dei figli per il quale al momento Chicco è un super papà a tempo pieno: “Prima che loro si sveglino vado giù al bar e compro tante brioche che poi lascio sul tavolo della cucina… Poi facciamo sempre molto tardi e li faccio venire nel mio lettone, loro sentono la mancanza della mamma e in questo modo colmiamo il vuoto, ci abbacciamo ed evitiamo di piangere perchè la malinconia a volte è molto forte”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...