Il professore universitario che vive da un anno in un cassonetto COMMENTA  

Il professore universitario che vive da un anno in un cassonetto COMMENTA  

vivere-in-un-cassonetto-fanpage-300x225

Abbandona la sua casa per trasferirsi in un ex cassonetto dei rifiuti sterilizzato. Jeff Wilson, professore americano del Texas, decide di optare per uno stile di vita decisamente più semplice per dimostrare che l’essere felici non ha alcun legame con il possesso di beni materiali. Nel cassonetto di tre metri quadrati che un tempo serviva per gettarvi i rifiuti il professore ha inserito tutto l’indispensabile: un letto, un mobiletto, qualche suppellettile. Ovviamente restano fuori le cose superflue, di cui in genere amiamo circondarci. Il professore vive in questa struttura già da sette mesi, ma vuole proseguire l’esperimento per un anno intero.

Leggi anche: Minacce morte a sindaco Parma Pizzarotti. Lettere minatorie: Digos avvia le indagini


Tra gli inconvenienti che Wilson ha riscontrato nella nuova casa vi è la temperatura, che in estate è rovente e in inverno scende al di sotto dello zero, e gli odori del bagno, piuttosto spiacevoli. Il docente, che insegna all’University College di Huston-Tillotson in Texas, è però convinto che riuscirà a dimostrare la migliore qualità di vita e la sostenibilità energetica all’interno di un cassonetto.

Leggi anche: Giulio Regeni, Il Cairo, trovato morto in un fosso. “E’ stato torturato”


 

Leggi anche

uomo-gaurda-tv-2
News

Vedovo scopre moglie defunta in tv, ma la realtà è diversa

Vicenda shock in Inghilterra, raccontata dal tabloid Mirror.  Un uomo, Mohamed Abragh, originario di Casablanca, in Marocco, ha creduto per due anni di aver perso la moglie in un terribile incidente stradale, dove l’auto ha preso fuoco e così pure il corpo della donna. Senonchè il “vedovo” ha rivisto quest'ultima in tv appunto due anni dopo in un noto programma televisivo che cerca di far riunire dopo tanto tempo parenti o persone care : la presunta vittima dell'incidente era infatti ospite nel tentativo di ritrovare suo marito, dopo aver probabilmente perso la memoria e aver vissuto una serie di equivoci. L'uomo non aveva potuto scoprire che a morire Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*