Inghilterra, 36 enne fa sesso con cavallo: la condanna: 100 metri di distanza da stalle COMMENTA  

Inghilterra, 36 enne fa sesso con cavallo: la condanna: 100 metri di distanza da stalle COMMENTA  

Inghilterra, 36 enne fa sesso con cavallo: la condanna: 100 metri di distanza da stalle
Inghilterra, 36 enne fa sesso con cavallo: la condanna: 100 metri di distanza da stalle

Un uomo è stato condannato a tenersi a 100 metri di distanza dalle stalle dopo aver ammesso di aver fatto sesso con un cavallo.

Un uomo è stato allontanato e deve tenersi lontano dalle stalle per quasi 100 metri, dopo aver fatto sesso con uno dei cavalli delle stalle.

Il signore di 36 anni, il cui nome è Shane Trafford Taylor Waters, ha ammesso di aver fatto sesso con un cavallo e di averlo registrato con il suo cellulare nelle stalle Town Bent a Oswaldtwistle, nel Lancs.


I magistrati hanno ammesso che c’è stato una penetrazione sessuale dell’animale ed è stato condannato per lo stesso reato quando era un teenager.

Durante la sentenza si è scoperto che lui aveva già fatto sesso con un animale quando era adolescente.


La signora White ha detto: “Un uomo è venuto fuori da un blocco stabile e lei lo ha riconosciuto come un membro del personale in un negozio.
“Ha detto che aveva sentito un fuoco d’artificio ed era andato a calmare uno dei cavalli.”

La signora White ha aggiunto: “Quando è stato intervistato, Taylor-Waters ha raccontato di aver cercato di calmare il cavallo, per via del fuoco artificio.


“In una seconda intervista ha ammesso di aver avuto un atto sessuale con un cavallo e ha anche ammesso di aver registrato l’evento sul suo telefono cellulare.“La sua unica questione precedente era un avvertimento per il comportamento simile adottato nel 1997.”

Richard Prew, in difesa, ha detto che il suo cliente aveva bisogno di aiuto, invece di una punizione.

L'articolo prosegue subito dopo

Ha poi aggiunto: “Il mio cliente dice di aver registrato le immagini in modo da poter guardare indietro con disgusto per quello che aveva fatto, piuttosto che per essere mostrate a qualcuno.  Bisognerebbe avere delle informazioni più concrete per pensare di condannarlo”, ha raccontato il suo avvocato.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*