Juventus Porto: le pagelle

Calcio

Juventus Porto: le pagelle

Juventus Porto le pagelle
Juventus Porto le pagelle

Ieri sera si è disputato il match di Champions League tra Juventus e Porto. Vediamo come è andato e quali sono le pagelle assegnate ai giocatori.

La partita di ieri sera di Champions League tra Juventus e Porto è terminata 1-0 su calcio di rigore trasformato da Dybala, il man of the match. Vediamo insieme chi sono stati i migliori e i peggiori per ambo le squadre.

Juventus

Buffon: senza voto. Uno spettatore non pagante, un solo tiro in porta che non lo ha impensierito.

Dani Alves: 6. Fa bene in spinta, ma quando si tratta di tappare i buchi dietro ci sono dei problemi.

Benatia: 5.5 Non è al suo massimo e qualche suo svarione rischia di creare danni.

Bonucci: 6,5. Comanda la linea difensiva nel solito modo.

Sandro: 6,5. E’ grazie a lui che Dybala riesce a trasformare il rigore che porta in vantaggio la Juventus.

Khedira: 6. Semplice amministrazione.

Marchisio: 6.

All’inizio sembra avere qualche problema, ma poi innesca la marcia e va.

Cuadrado: 6. Si fa ammonire, ma poi riesce a gestire bene il tutto, senza particolari affanni.

Dybala: 7. E’ il man of the match. Trasforma il rigore in modo glaciale. Carismatico, è uno dei giocatori chiave e il suo gol numero 14 porta la Juve avanti in Champions.

Mandzukic: stesso voto di Dybala: 7. Un leone, queste sfide sono il suo pane e si vede.

Higuain: 6,5. Non fa cose straordinarie, ma il suo contributo è prezioso. Cerca anche il gol, ma senza trovarlo.

Allegri, allenatore: 6, 5. Voleva una prova di maturità e c’è stata.

Porto

Casillas: 6. Presenza numero 175 in Champions, superando anche Maldini, ma sul rigore di Dybala non può fare nulla.

Pereira: 5. Giudicato sciagurato. Prova a salvare la sua porta, ma commette errori su errori.

Augusto: 6. Attento nella fase di marcatura.

Marcano: 6.

Attento nella marcatura, ma poco da segnalare.

Layun: 5.5. Disinvolto nella fase offensiva, ma troppi errori in difesa.

Otavio: 6. Serve una buona palla a Jota, ma non impensierisce.

Andre: 5, 5. Fa troppi falli.

Pereira: 6. Si comporta bene, correndo e raccogliendo più palloni.

Brahimi: 6. E’ uno dei più vivaci, ma la Juventus riesce ad arginarlo.

Silva: 5. Un fantasma.

Tiquinho: 5. E’ più dinamico rispetto al compagno, ma il suo gol sbagliato all’inizio della ripresa pesa tantissimo.

Allenatore Santo: 6. Non può fare nulla contro la Juve e l’errore di uno dei suoi che porta al rigore poi trasformato elimina la sua squadra dalla competizione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche