Kean: la richiesta del padre alla Juve

Sport

Kean: la richiesta del padre alla Juve

Il calcio, si sa, è un mondo particolare e strano. A proposito di questo, leggete la bizzarra richiesta fatta dal padre di Kean alla Juventus.

Un articolo di Tutto Sport di questa mattina fa sorridere e allo stesso tempo lascia perplessi. Nel giornale uscito oggi si vede il volto di Kean, un calciatore e la strana richiesta del padre del giocatore. Il padre del giocatore chiede che gli diano dei trattori in cambio della firma sul nuovo contratto del giovane attaccante.

Il calciatore, molto giovane, che compirà 18 anni solo a partire dal prossimo febbraio, per questo ancora minorenne, ha bisogno del consenso del padre per firmare il nuovo contratto. Il padre giunge, sulle pagine del quotidiano Tutto Sport, con una dichiarazione che lascia qualche dubbio in merito. La dichiarazione rilasciata dal padre è la seguente: “Volete mio figlio Kean? Datemi un paio di trattori”. Una richiesta alquanto particolare e stramba da parte del padre del giovane attaccante.

Non è affatto uno scherzo come in realtà si potrebbe pensare. Il fatto e la dichiarazione nascono dal fatto che Mino Raiola, l’agente del giocatore, avrebbe voluto portarlo in Inghilterra, ma il padre, in base alle esigenze della Juventus, non è stato a favore di questo trasferimento in terra inglese.

Per questa ragione, gli è stata offerta la possibilità di ricevere degli aiuti per la sua azienda. Il padre del giocatore è un agronomo e gestisce una attività in Costa d’Avorio, ecco il motivo per il quale avrebbe bisogno dei trattori.

Le parole del padre di Kean e la sua particolare richiesta

Il padre si era opposto al trasferimento del figlio in Inghilterra. Ecco le sue parole in merito alla vicenda:

“Possiedo parecchi ettari di terreno che vorrei avviare alla coltivazione di riso e mais. Ho chiesto che mi fosse dato del materiale agricolo. ‘Non ci sono problemi’, era stata la risposta però l’altro giorno l’avvocato della Juve mi ha comunicato che il contratto era stato revocato. Le mie richieste erano fuori budget”.

E ora che ne sarà del futuro del giocatore? Nel mese di febbraio, appena compiuti i 18 anni, il giocatore potrà firmare il suo contratto, senza contare più sull’avvallo del padre.

Nel caso la firma per il contratto con la Juventus non dovesse essere siglata prima, la società bianconera rischia di perderlo. La Juventus ha offerto un contratto da 700 mila Euro all’anno per il giovane Kean.

Il padre del giocatore spende parole anche su Raiola e dice: “A proposito Raiola dice di essere il procuratore di mio figlio, ma io non gli ho mai dato la procura…Anzi, se fosse dipeso da me avrei scelto un altro agente che seguisse Moise“. Insomma, il padre di Kean non sembra affatto di come Raiola stia “gestendo” suo figlio.

Il padre si sofferma spendendo parole verso Agnelli e non dimenticando l’incontro con lui:

Avevo scritto all’Avvocato Gianni Agnelli dicendo che ero un tifoso della Juve e che il mio sogno era quello di rientrare in patria per lavorare. Era il 1993: mi ricevette nel suo ufficio di corso Marconi, conservo ancora le foto insieme a lui”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche