La chiesa della Madonna della Misericordia

Viaggi

La chiesa della Madonna della Misericordia

Chiesa della Madonna della Misericordia
Chiesa della Madonna della Misericordia

La chiesa della Madonna della Misericordia sorge sui resti di un antico tempio dedicato a Minerva. Ricostruita nel 1624, è oggi uno dei resti storici importanti di Giovinazzo.

A Giovinazzo, in provincia di Bari, sorge la Chiesa della Madonna della Misericordia. Costruita sui resti di una chiesa medievale in onore di San Pantaleo, è stata poi distrutta nel 1529 dal principe di Melfi, Giovan Battista Caracciolo e ricostruita nel 1624. L’unica cosa rimasta intatta dopo la prima distruzione è stato un affresco della Vergine, conosciuta dai cittadini come Madonna dello Spasimo. Da qui la volontà di ricostruire la chiesa sotto le linee guida del vescovo Masi che la rinomina come chiesa di Maria Santissima della Misericordia. Molti secoli fa, prima della chiesetta, sorgeva un tempio di origini pagane per Minerva, la zona è infatti ricordata anche come Luogo del Tempio. Proprio da questo tempio, intorno al XIII secolo, sono state prese una dozzina colonne in marmo usate poi per la costruzione della Cattedrale di Giovinazzo, sostituite intorno al 1700 con delle colonne in pietra calcarea.

Ciò che caratterizza la chiesa è la struttura, con un’unica navata centrale con copertura a due falde, un campanile frontale con vela a un fornice. Lateralmente vi sono l’affresco della Vergine Maria, lo stemma episcopale e la statua raffigurante l’arcangelo Michele con una dedica commemorativa. Ad oggi, la chiesetta non è in completo stato di abbandono e nonostante il tempo è ben conservata.

1 / 6
1 / 6
Chiesa della Madonna della Misericordia
Chiesa della Madonna della Misericordia
Chiesa della Madonna della Misericordia
destination_around_bari_giovinazzo_1
fototeca_24_231
Porto_di_Giovinazzo_e_il_Tamburo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche