La vita quotidiana di un uomo musulmano (tra famiglia, lavoro e preghiera)

Guide

La vita quotidiana di un uomo musulmano (tra famiglia, lavoro e preghiera)

L’Islam è una religione di pace, amore, rettitudine e sottomissione alla volontà di Dio onnipotente. La vita di un musulmano è quindi una rappresentazione di questi valori e si manifesta sotto forma di cinque preghiere che i musulmani devono recitare tutti i giorni.

Un uomo musulmano si sveglia con la preghiera “Fajr” (preghiera dell’alba) e completa la sua giornata con la V preghiera, la preghiera della notte l’ “isha”. Le altre tre preghiere scandiscono i diversi momenti della giornata. L’intero esercizio delle cinque preghiere al giorno, è un tentativo di formazione di un musulmano rimanendo sempre coerenti e in sottomissione alla volontà di Dio.

Per la preghiera, i musulmani devono anche effettuare le abluzioni, cioè la pulizia di alcune parti del corpo con acqua. Questo prima di ogni preghiera.

Durante il periodo del Ramadan (il mese del digiuno), un uomo musulmano ha deve digiunare ogni giorno, dall’alba al tramonto, e oltre alle cinque preghiere quotidiane deve recitare il “salat tu taraveeh” (le preghiere speciali del Ramadan). Tutto questo viene fatto al fine di preparare i musulmani a rinunciare ai loro desideri naturali per l’amore di Allah Onnipotente e anche per raggiungere la pace interiore.

La prima responsabilità di un uomo musulmano è la sua famiglia. Ogni giorno deve assicurarsi che la sua famiglia, moglie e bambini, abbiano detto le loro preghiere, che siano vestiti modestamente per uscire sia per motivi di studio che di lavoro e che non siano coinvolti in alcuna attività criminale.

In aggiunta a questo, all’uomo musulmano è anche richiesto di prestare attenzione alle condizioni delle persone intorno a lui. Possono essere i suoi cari, i suoi vicini di casa, altri musulmani, colleghi, amici, ecc Se qualcuno ha bisogno di un aiuto fisico, emotivo o finanziario un musulmano dovrebbe sempre aiutare, questa è una priorità. A tal fine, i musulmani sono tenuti a dare la carità (zakat) una volta l’anno e un’altra forma di carità (sadaqa) tutto l’anno per i poveri e i bisognosi. Tutti devono farlo secondo le proprie condizioni finanziarie.

L’ Islam abbraccia ogni aspetto della vita di un essere umano, sia che esso mangi, dorma o nella sua abitudine alla pulizia, bisogna rispettare un certo equilibrio tra casa e vita professionale. Ogni giorno un musulmano ha bisogno di seguire i comandamenti di Dio in tutti questi aspetti.

L’essenza di tutto questo esercizio sta nel raggiungere la pace interiore attraverso la sottomissione incondizionata alla volontà di Allah e avendo fede che egli è colui che sa ciò che è meglio per le sue creature.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...