Minacce dell’Isis contro Twitter COMMENTA  

Minacce dell’Isis contro Twitter COMMENTA  

E’ comparso sul web un inquietante appello targato Isis che minaccia l’uccisione del fondatore del social network Twitter, Jack Dorsey, e dei suoi dipendenti. Il testo, scritto in arabo, è stato pubblicato da alcuni presunti fiancheggiatori dello Stato islamico, ed è corredato dall’immagine di Dorsey al centro di un mirino. L’appello è rivolto a tutti i jihadisti individuali in tutto il mondo: “Colpite Twitter e i suoi interessi in ogni luogo, persona ed edificio, e non lasciate sopravvivere nessun ateo”.

Leggi anche: Treno carico di gas deraglia ed esplode, 5 morti e molti feriti


Il noto social network sta collaborando con le forze dell’ordine per capire l’entità e l’attendibilità della minaccia, che è apparsa su un sito web di pastebin avente sede in Polonia.

Leggi anche: Potenza Picena: mamma di due figli si impicca in soffitta

I jihadisti nel loro messaggio sottolineano come Twitter abbia intrapreso una “guerra fallimentare” nei loro confronti, chiudendo gli account. “Ma quando i nostri leoni (uomini coraggiosi) verranno a togliervi il respiro, allora voi non resusciterete”, si legge nel messaggio firmato Isis.

Leggi anche

esplosione-treno-merci
Esteri

Treno carico di gas deraglia ed esplode, 5 morti e molti feriti

Disastro ferroviario nel nord est della Bulgaria, dove un treno merci carico di propano-butano, è deragliato ed esploso distruggendo almeno una ventina di edifici. Un incidente gravissimo, avvenuto nei pressi del villaggio di Hitrino, che ha provocato la morte di almeno cinque persone anche se il bilancio è ancor aprovvisorio. I medica locali hanno ricostruito la dinamica dell'incidente: il treno sarebbe uscito dai binari e questo avrebbe provocato la violentissima esplosione, che ha a sua volta causato il crollo di diversi edifici. Le persone decedute sarebbero state sepolte dalle macerie e vi sarebbero anche 25 feriti, alcuni dei quali in Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*