Napoli AIK Solna: la conferenza stampa di Mazzarri

Calcio

Napoli AIK Solna: la conferenza stampa di Mazzarri

“L’Europa è una avventura entusiamante”. Walter Mazzarri pronto e carico per il debutto del Napoli in Europa League. Il tecnico azzurro è immutabile nella sua spinta emotiva prima alla vigilia del match con gli svedesi dell’AEK…

“C’è grande entusiasmo per questa partita, ogni sfida nuova mi dà adrenalina come sempre in ogni competizione. Io voglio sempre ben figurare e trasporto il mio modo di vivere il calcio in tutte le gare. Contro l’AEK sarà una partita difficile perchè affronteremo un avvresario che sta facendo grandi cose in Svezia, considerando anche che in campo internazionale ha eliminato il CSKA. Hanno giocatori veloci, sono aggressivi e forti in attacco, hanno una buona organizzazione di gioco ed in più hanno già giocato 22 partite in Svezia, sicchè sono più rodati di noi. Dovremo essere molto attenti, farò vedere ai ragazzi i video delle loro ultime gare perchè voglio studiare ogni minimo particolare per fare in modo che i ragazzi si esprimano al meglio”

“Domani in campo ci saranno alcuni giovani ed anche altri che sono al debutto stagionale.

Per questo il nostri tifosi avranno un motivo in più per starci vicino e sostenere la squadra. Dovremo fare forzatamente delle scelte perchè ci aspetta un ciclo di 6 partite in 18 giorni. A questo va aggiunto che in campionato ci toccherà un trittico di sfide con Catania, Lazio e Sampdoria. Questo ci impone di distribuire le energie. Ma voglio ricordare che questa estate abbiamo disputato amichevoli di spessore internazionale proprio per prepararci al palcoscenico internazionale. Quasi tutti quelli che giocheranno domani sono andati in campo contro il Bayern, il Bordeax e altre big europee. Ed in attacco hanno sempre giocato Vargas e Insigne. A parte Mesto e El Kaddouri che sono arrivati dopo il ritiro, tutta la rosa è abituata a questo tipo di sfide”

“Dell’AEK ha parlato Hamrin che è stato un grande campione svedese ed ha spiegato che sono considerati la Juventus di Svezia. Oltretutto dovremo considerare che dopo la nostra splendida stagione in Champions, tutti ci rispettano e ci aspettano come squadra da battere.

Questo è un motivo di orgiglio per me, il mio staff, i ragazzi e l’intera Società per questi tre anni straordinari di crescita. però è anche un motivo per essere sempre attenti ad ogni particolare al fine di essere all’altezza delle aspettative”.

“Andremo in campo con la carica di sempre. Ci saranno dei cambi ma questa squadra è stata allestita con una rosa completa che garantisca copertura su ogni ruolo. Il fatto di giocare insieme da tre anni mi garantisce meccanismi collaudati. Chi va in campo sa cosa deve fare e quali sono le nostre situazioni tattiche. Il nostro obiettivo è superare il girone di Europa League e dopo cimentarci con squadra sempre più forti, perchè ci saranno anche Club che arriveranno dalla Champions”.

Ci sarà anche il debutto di Donadel…”Sì, Donadel è uno di quelli che ha lavorato benissimo con noi senza interruzioni sin dal ritiro e domani sarà in campo. Ho qualche dubbio in difesa, anche se credo che Aronica possa aver smaltito l’infortunio.

In avanti potrebbe giocare El Kaddouri ma non so se dall’inizio. Valuterò gli ultimi due allenamenti. Di certo non ci sarà Hamsik, Marek rifiaterà, ma non è escluso possa subentrare nella seconda parte di gara”.
(Fonte SSCN)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche