Quando massaggiare le mani equivale a massaggiare tutto il corpo COMMENTA  

Quando massaggiare le mani equivale a massaggiare tutto il corpo COMMENTA  

Le nostre mani sono la nostra prima porta verso il mondo esterno, ci presentano e ci rappresentano. Ma per la medicina tradizionale cinese e indiana, la mano è anche una mappa del nostro corpo e massaggiando determinati punti delle mani si riesce ad influire beneficamente anche sugli organi. Questa pratica è conosciuta come riflessologia della mano.


Entrambe le mani, sia sul dorso che sul palmo, sono dei terminali per tutti i nostri organi, ma in particolare ogni dito corrisponde a un organo: il pollice corrisponde ai polmoni, l’indice all’intestino crasso, il medio al sistema nervoso autonomo, l’anulare al cosiddetto triplice focolare (sistema digestivo, respiratorio ed escretore) e, infine, il mignolo al cuore e all’intestino tenue.


Massaggiarsi o farsi massaggiare le mani, così come i piedi, porta un benessere a tutto il corpo. Non è necessario essere medici per poterlo fare, ma bisogna osservare alcune semplici regole. Una volta che avrete individuato il punto da massaggiare, esercitate una pressione energica e nello stesso tempo massaggiate con una profonda e regolare rotazione. Meglio usare il pollice, ma queste manovre si possono effettuare anche con le altre dita. Per la mano destra il senso della rotazione è quello orario, antiorario per la sinistra.

Se il punto che state massaggiando risulta dolente significa che avete stimolato la zona giusta e che il massaggio è efficace.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*