Reggio, lanciano 1 kg di droga dalla finestra: finisce in testa agli agenti COMMENTA  

Reggio, lanciano 1 kg di droga dalla finestra: finisce in testa agli agenti COMMENTA  

droga

Uno spacciatore di droga fermato dai vigili ha cercato di nascondere le prove lanciando gli stupefacenti dalla finestra ma gli agenti aspettavano di sotto.

Un bizzarro incidente è avvenuto negli scorsi giorni a degli spacciatori di droga a Reggio.

Leggi anche: Come riconoscere i segni di chi usa cocaina

Martedì 20 poco dopo le 16.00, il 32enne Giuseppe Ursillo, sospettato di spaccio era stato fermato dai vigili poco dopo essere uscito di casa con il suo motorino.

Leggi anche: Incatena il figlio al letto per salvarlo dalla droga

Da settimane le forze dell’ordine stavano indagando su di lui. Al momento del fermo Ursillo non aveva con se nessun tipo di droga. Però si comportava in modo strano ed era nervoso, così i vigili hanno deciso di proseguire le indagini nella sua abitazione nel quartiere di Santa Croce, in via Giacomo Mandra.

Gli agenti del nucleo antidroga lo hanno accompagnato al suo appartamento e arrivati davanti alla porta, invece che aprire con le chiavi, Giuseppe ha urlato “Aprite, c’è la polizia!”. Il palese tentativo di salvare la situazione in extremis era rivolto agli amici che al momento erano all’interno dei casa sua.

L'articolo prosegue subito dopo

Questi prontamente ma poco furbamente hanno deciso di lanciare tutta la droga che era nascosta in una scatola di pandoro dalla finestra, per sbarazzarsene più in fretta possibile. Il risultato è però che è caduta fra le braccia dei vigili, che aspettandosi una simile situazione si erano appostati sotto il palazzo. L’uomo è stato arrestato, per spaccio e per il possesso di 1kg di stupefacenti. Gli amici invece non sono coinvolti nell’attività criminale.

Leggi anche

Leslie Thurow: ubriaca alla guida travolge un poliziotto
Esteri

Leslie Thurow: ubriaca alla guida schiaccia un poliziotto

Una donna ubriaca travolge un poliziotto e lo manda per parecchi mesi all'ospedale: la sentenza dopo due anni.   Questo il risultato della sbornia di Leslie Thurow:  sedici ossa rotte, otto interventi chirurgici, 17 mesi di fisioterapia per Cockins che ha letteralmente travolto e schiacciato con la sua macchina. Il poliziotto dell'Illinois l'ha vista davvero brutta.  La conducente, Leslie Thurow, già conosciuta per le sue bravate in stato di ebrezza,  era completamente ubriaca e lo ha schiacciato con il suo SUV contro una Jeep. All'epoca la Thurou aveva già ricevuto svariate segnalazioni e contravvenzioni per il suo terzo incidente in Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*