Riaprono attività dopo terremoto centro Italia COMMENTA  

Riaprono attività dopo terremoto centro Italia COMMENTA  

Alcune attività che erano crollate durante il sisma sembra stiano tornando pian piano alla normalità e stanno per aprire, come dimostra uno stabilimento a Castelsantangelo sul Nera.

Nel frattempo, gli abitanti di Norcia che continuano a voler abitare nel paese colpito dal sisma, riceveranno entro Natale i container che diano loro un po’ di rifugio e sostegno per affrontare i mesi difficili e le temperature rigide dell’inverno che incombe.


Grazie alla Protezione Civile, vi sono delle tende che possono ospitare dalle 30 alle 40 persone e altre sono già pronte per stasera per ospitare le persone colpite dal sisma. Le tende dispongono anche di una cucina per preparare i pasti e di riscaldamento, dato che le temperature cominciano a essere rigide durante il periodo invernale.


A CastelSantangelo sul Nera, sembra che lo stabilimento delle acque termali abbia ripreso la sua regolarità e il sindaco del paese lo vede come un segnale buono, un punto da cui ripartire, non chiudersi e continuare a sperare, nonostante tutto e nonostante il dolore che ha colpito le popolazioni.


Lo stesso sindaco, intervistato da Rai Radio Uno, ammette e afferma che bisogna ripartire, lo dobbiamo fare per continuare a prosperare e bisogna fare in modo che le attività riprendano.

L'articolo prosegue subito dopo


Nel frattempo, le scosse continuano e sono arrivate già a 107.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*