Tour 2016, vittoria finale di Froome COMMENTA  

Tour 2016, vittoria finale di Froome COMMENTA  

chris froome crono tour 2016

Chris Froome entra nella storia con la vittoria al Tour 2016. Seconda maglia gialla consecutiva dopo l’anno scorso, terza con quella del 2013.

Il britannico Chris Froome è uscito vittorioso anche dall’ultima tappa alpina del Tour 2016, 146,5 chilometri fra Megève e Morzine. Il podio finale non cambia rispetto alla partenza, con secondo e terzo posto al francese Bardet e a Nairo Quintana.

Leggi anche: Doping, l’operazione trasparenza di Chris Froome


Protagonista della prima parte della tappa è stato il corridore della Tinkoff Roman Kreuziger, entrato in una fuga che, ad un certo punto, lo proiettava fino al secondo posto della classifica generale. Dietro, l’Astana ha ricucito fino a ricompattare e, sulla salita del Col de Joux Plane, succede tutto.

Leggi anche: Tour 2016, ecco il percorso completo


Fabio Aru crolla iniziando a imbarcare minuti (alla fine quasi diciotto dal vincitore di tappa Jon Izaguirre). Vincenzo Nibali si lancia invece in avanti in cerca di fortuna, ma finisce per farsi staccare in discesa da Pantano, secondo sul traguardo. Per il siciliano un buon terzo posto, in ogni caso, in una tappa difficile e alla fine di un Tour di alti e bassi.


Questa la classifica finale, a meno della tappa di domani a Parigi:

 

  1. Chris Froome
  2. Bardet a 4’05”
  3. Quintana a 4’21”
  4. Yates a 4’42”
  5. Porte a 5’17”
  6. Valverde a 6’16”
  7. Rodriguez a 6’58”
  8. Meintjes
  9. D.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Martin a 7’04”
  10. Kreuziger a 7’11”

Aru scivola al 13 esimo posto a 19’20”.

Leggi anche

Il presidente del Coni Giovanni Malagò
Sport

Calcio. Coni taglia contributi a Figc, -4,5 mln

Coni taglia contributi a Figc, -4,5 mln   Ammonta a 4,5 milioni di euro il taglio che il CONI ha deciso per contributi annuali alla Figc. Da 37,5 mln, si passa a 33 per l'anno 2017. E' quanto si é appreso al termine della riunione sui contributi che il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha tenuto oggi con i presidenti federali. Su 44 federazioni coinvolte, l'unica a presentare segno meno è proprio la Figc. Per altre 13 contributi invariati, mentre 30 ottengono un aumento. Tra queste, le più premiate sono quelle che hanno portato maggiori risultati a livello olimpico: nuoto, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*