Tyneham: il villaggio fantasma dove il tempo si è fermato al 1943

Curiosità

Tyneham: il villaggio fantasma dove il tempo si è fermato al 1943

Tyneham

Tyneham è il villaggio fantasma dove il tempo si è fermato al 1943. Gli abitanti lo abbandonarono in soli 28 giorni e da allora è nelle mani dell'esercito.

Il villaggio viene citato nel libro di Domesday con il nome di Tigeham, che significa “recinto caprino”. Un secolo dopo, il villaggio era conosciuto come Tiham e solo nei tempi successivi come Tyneham, la sua attuale accezione. Sono passati quasi 73 anni da quando gli abitanti del villaggio di Dorset Tyneham hanno abbandonato le loro case durante la seconda guerra mondiale.

Il villaggio di Tyneham e quelli limitrofi sono stati evacuati dalla popolazione locale nel 1943 per permette alle forze alleate di allenarsi per gli sbarchi del D-Day. L’ultimo residente a lasciare il paese è stata Helen Taylor, la quale ha affisso una nota molto triste sulla porta della chiesa di Santa Maria. La nota recita: “Si prega di trattare con cura la chiesa e le case. Abbiamo abbandonato le nostre case, dove molti di noi hanno vissuto per generazioni. Per aiutare la guerra e per mantenere gli uomini liberi.

Ritorneremo un giorno e vi ringraziamo per aver curato gentilmente il nostro villaggio”.

Tyneham si ferma al 1943

Nel novembre del 1943 gli abitanti del villaggio avevano saputo di dover partire nel giro di 28 giorni. L’area, infatti, era stata dichiarata necessaria per la formazione delle forze militari. Il 17 dicembre 1943 gli ultimi abitanti del villaggio hanno lasciato credere che un giorno avrebbero potuto tornare. Purtroppo questo non sarebbe mai accaduto. Gli anni passati hanno preteso il loro pedaggio. Solo la chiesa e la scuola sono rimaste intatte. Gli ex membri del villaggio sono però tuttora autorizzati a essere sepolti nel cimitero locale.

Cinquant’anni dopo aver affisso la triste nota sulla porta della chiesa, Helen Taylor, allora 92enne, disse che non provava alcuna remora contro l’esercito. “Siamo andati via di nostra volontà. Pensando che stavamo facendo la nostra parte per aiutare la guerra”.

Tyneham oggi

Oggi il villaggio è ancora parte degli eserciti della Lulworth Ranges, ma i membri sono in grado di accedervi nei fine settimana e nei giorni festivi.

Questa misura doveva essere temporanea per tutta la durata della seconda guerra mondiale, ma nel 1948 l’esercito pose un ordine di acquisto obbligatorio sul territorio. Che da allora è rimasto in uso per la formazione militare.

Tyneham

Sebbene vi siano presenti rottami usati come bersaglio, il villaggio è diventato tuttavia un paradiso per la fauna selvatica. Questo essendo privo di allevamento e di sviluppo urbano. Nel 1975, dopo i reclami dei turisti e dei residenti, il Ministero della Difesa ha iniziato ad aprire il villaggio e i sentieri faunistici durante i fine settimana e per tutto il mese di agosto. Molti degli edifici del villaggio risultano caduti in rovina o sono stati danneggiati dai bombardamenti. Nel 1967 l’allora Ministero delle Opere Pubbliche ha abbattuto la casa padronale elisabettiana. Ma la chiesa è rimasta intatta e presenta tuttora una vetrata interamente conservata di Martin Travers.

cimitero

La chiesa e la scuola sono da allora conservati come musei.

Nel 2008 Tyneham Farm è stato riaperto al pubblico e i lavori di ristrutturazione sono ancora in corso. Oggi, il villaggio è ancora in parte delle armi dell’esercito, ma l’accesso ai visitatori è consentito per la maggior parte dei fine settimana e durante tutte le feste nazionali. Trovandosi sulla costa di Jurassic, Tyneham presenta alcune ottime ‘viste’, tra il Worbarrow Bay e alcune suggestive formazioni rocciose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche