Uccise un cittadino cileno, a processo per omicidio volontario un vigile urbano

Cronaca

Uccise un cittadino cileno, a processo per omicidio volontario un vigile urbano

Milano – Sarà processato per omicidio volontario Alessandro Amigoni, il vigile urbano che lo scorso febbraio uccise, con la sua pistola d’ordinanza Marcelo Valentino Gomez Cortes, cittadino cileno, nel corso di un inseguimento. Il gip di Milano Maria Vicidomini ha disposto il giudizio immediato, accogliendo la richiesta del pm Roberto Pellicano. Con molta probabilità i legali di Amigoni chiederanno il rito abbreviato.

La difesa del vigile ha sempre sostenuto che l’agente ha sparato da una distanza compresa tra i 15 e i 20 metri, solo a scopo intimidatorio e non con l’arma rivolta verso la vittima.

La perizia disposta dal pm, invece, ha stabilito che il vigile avrebbe esploso il colpo da una distanza che va da un minimo ”di 50 centimetri” a un massimo ”di due metri e 80 centimetri”, mentre il giovane correva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...