Uragano Matthew, Haiti in ginocchio, 842 vittime: ora si dirige verso la Florida COMMENTA  

Uragano Matthew, Haiti in ginocchio, 842 vittime: ora si dirige verso la Florida COMMENTA  

uragano matthew

Si aggrava di ora in ora il bilancio delle vittime causate dal passaggio dell’uragano Matthew, che in queste ore si sta abbattendo sulla Florida.

L’Uragano Matthew ha travolto le coste di Haiti, il quarto paese più povero del mondo, causando 842 vittime accertate anche se si teme che il bilancio possa essere ben più drammatico tenuto conto che molte zone sono attualmente isolate. Devastate in particolar modo le zone più povere del paese, dove le case di legno fatiscenti sono state spazzate via dalla furia del vento (oltre 100 km/h) travolgendo persone e cose.


Solo a Jeremie, si stima che l’uragano Matthew abbia distrutto l’80% dei manufatti mentre le abitazioni seriamente danneggiate sono oltre 30 mila. In queste ore la forza del vento si sta abbattendo sulla costa della Florida anche se la forza dell’uragano sembra perdere consistenza di ora in ora. Resta comunque la preoccupazione che la forza del vento possa nuovamente riprendere vigore, per questo motivo le autorità locali raccomandano di rimanere vigili e non abbassare la guardia.


Sono oltre 600 mila le abitazioni rimaste prive di energia elettrica, ma le principali arterie stradali rimangono aperte e percorribili. Il presidente degli Usa, Barack Obama, ha espresso tutto il proprio dolore per l’immane tragedia che ha colpito Haiti, già duramente provato dal sisma del 2010.

Anche il Papa ha espresso la propria costernazione manifestando la propria vicinanza alle famiglie colpite: ‘Pregherò per voi’ ha detto il sommo Pontefice. Nelle prossime ore seguiranno aggiornamenti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*