USA, approvata legge brutale sulla caccia - Notizie.it

USA, approvata legge brutale sulla caccia

Curiosità

USA, approvata legge brutale sulla caccia

USA, approvata legge brutale sulla caccia
USA, approvata legge brutale sulla caccia

La legge “Fish and Wildlife Service” (FWS) per evitare la caccia sconsiderata è stata abolita dal Senato americano con 52 voti su 47.

La legge vietava di cacciare gli animali in letargo, tutelandoli durante quella fase. L’America invece con questa nuova legge permette ai cacciatori di usare metodi sleali e crudeli per catturare gli animali. Infatti è permesso adescare gli animali attirandoli in una trappola con il cibo e sparare. Inoltre dopo l’approvazione di questa legge non è più vietato cacciare dal cielo. Prima infatti non era possibile sparare agli animali da un elicottero o da un aereo.

La caccia è già una pratica molto crudele. Una legge più restrittiva che regolasse questo sport, sarebbe servita a tutelare i diritti di tutti gli animali, sopratutto di quelli più indifesi.

Il Presidente della Humane Society of the United States (HSUS), ha dichiarato: “Quello che il Senato ha fatto oggi dovrebbe risuonare come un oltraggio alla coscienza per ogni amante degli animali in America”.

La precedente amministrazione politica aveva avuto più sensibilità verso questa crudele pratica.

Una legge che dava regole ai cacciatori metteva semplicemente un freno alla scelleratezza con cui spesso si caccia. Molti nel paese sperano ancora che nel mondo politico possa riaprirsi il dialogo e cercare un compromesso. Dall’altra parte esistono gli interessi dei cacciatori e di tutti i settori che orbitano attorno a quel mondo. Le industrie implicate e gli interessi sono molteplici. Basti pensare al giro d’affari di fucili e munizioni. Per non parlare dell’abbigliamento: scarponcini, borse, bisacce, accessori e tutto quanto necessario per questa attività. Bisogna anche pensare alla notevole richiesta di cacciagione.

Fortunatamente molte associazioni per la protezione degli animali si sono mobilitate e continuano a farlo. Purtroppo a farne le spese sono e saranno sempre gli animali. Questi ultimi continueranno ad essere vittime innocenti, fino a quando l’uomo non capirà che il rispetto e l’amore per gli animali viene prima di tutto. L’esempio però dovrebbe arrivare dai governanti anche attraverso leggi che insegnino il rispetto per la natura e per tutte le sue creature.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche