×

120 Battiti al minuto: trama, personaggi e streaming

Di cosa parla il film del regista Robin Campillo "120 Battiti al Minuto"? Scopriamo insieme trama, personaggi e streaming di "120 Battiti al Minuto".

120 BATTITI AL MINUTO.
120 BATTITI AL MINUTO.

Il 5 ottobre 2017 uscirà nelle sale cinematografiche il film rappresentante della Francia ai premi Oscar 2018 nella categoria “Miglior Film in Lingua Straniera” diretto da Robin Campillo “120 Battiti al Minuto“. Il titolo del film è fortemente simbolico perchè rappresenta i 120 battiti al minuto della musica Pop dei primi anni ’90, periodo particolarmente difficile perchè in tutto il mondo divampava la piaga dell’AIDS.

A ritmo dei 120 battiti gli attivisti di Act Up a Parigi vogliono richiamare l’attenzione sui malati di AIDS, mostrando la malattia come un destino che può capitare a tutti e non soltanto a tutti quei soggetti “colpevoli” di essere omosessuali o drogati. A partire da questa idea gli attivisti del gruppo ACT Up prendono diverse iniziative sulla città creando azioni e iniziative di informazioni. Sullo sfondo di una città malata dall’indifferenza nascerà l’amore tra Nathan e Sean.

Per Robin Campillo sono necessari 120 battiti e 135 minuti di ritmo per richiamare gli struggenti anni ’90 per raccontare la storia di un gruppo, quella appunto degli Act Up di Parigi che in un momento in cui la società era indifferente e passiva verso la piaga dell’AIDS. Una società lontana da quel mondo indicato come “malato” che molto spesso era all’interno di essa. Una società dove essere sieropositivi equivaleva a una condanna a morte.

120 battiti al minuto: trama e personaggi

La trama di “120 Battiti al Minuto” è ambientata nella Parigi degli anni ’90 dove da quasi dieci anni la piaga dell’AIDS continua a mietere vittime davanti a una società indifferente che condanna la malattia come se fosse l’anticamera della morte. All’interno di Parigi il gruppo di attivisti Act Up iniziano a moltiplicare le azioni e le provocazioni contro l’indifferenza generale delle persone.

Per fare questo il gruppo Act Up formato da gay, lesbiche, madri di famiglia ecc… creano dibattiti e azioni creative non violente ma spettacolari per aiutare a prevenire, informare e richiamare le folle troppo prese dalla routine quotidiana e dall’indifferenza verso questi poveri “condannati”. Act Up è l’associazione che nasce nel 1989 sul modello di quella americana e all’interno in giovane Nathan incontra Sean.

Nathan è il protagonista in cerca di redenzione, mentre Sean è un forte attivista che mostra in modo marcato come avviene il contagio del virus. Da questi due caratteri così contrastanti nasce l’amore. Un amore forte, coinvolgente e disperato che porta forte il tempo che resta. Nathan e Sean non sono gli unici protagonisti della storia.

Vicino a loro ci sono Sophie, Gérémie e altri compagni che di giorno combattono la loro battaglia contro l’indifferenza della società restando all’interno del meccanismo dell’Act Up e la sera invece vanno a ballare, si divertono e fanno sesso per sentirsi vivi e combattendo in questo modo la malattia. Nathan e Sean nel frattempo sono sempre più innamorati in uno sfondo di realismo, romanticismo e politica.

Luoghi ripresa e colonna sonora

Le riprese di “120 Battiti al Minuto” sono state girate in Francia con le musiche di Arnaud Rebotini.

Trailer del film

Il film “120 Battiti al Minuto” sarà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 5 ottobre 2017 e il trailer italiano è questo:

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/6si6T452Kik” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

Il cast completo

Ecco il cast completo del film “120 Battiti al Minuto”:

  • Arnaud Valois: Nathan.
  • Nahuel Pérez Biscayart: Sean.
  • Adèle Haenel: Sophie.
  • Aloïse Sauvage: Eva.
  • Antoine Reinartz: Thibault.
  • Ariel Borenstein: Jérémie.
  • Catherine Vinatier: Hélène.
  • Saadia Bentaieb: Madre di Sean.
  • Simon Bourgade: Luc.

Chi è il regista?

Il regista del film “120 Battiti al Minuto” è Robin Campillo. Il regista è famoso oltre per essere un ottimo sceneggiatore, per aver diretto “Quelli che ritornano” (2004) e “Eastern Boys” (2013).

Come vederlo in streaming

Per scaricare il film “120 Battiti al Minuto” potete collegarvi alla pagina Cineblog01.it.

Contents.media
Ultima ora