I 20 posti in Italia da visitare per regione per regione
I 20 posti in Italia da visitare per regione per regione
Viaggi

I 20 posti in Italia da visitare per regione per regione

italia

Vi portiamo nei 20 posti più belli da visitare della nostra Italia, luoghi incontaminati che meritano di esser visti almeno una volta nella vita.

Venti regioni e venti luoghi di straordinaria bellezza. Andiamo alla scoperta di una Italia misteriosa, forse a molti sconosciuta ma che merita di esser vista e visitata. Una località per regione che andiamo a descrivervi per portarvi a conoscenza di nuove mete per le vostre vacanze.

I 20 luoghi più belli in Italia

L’Italia è una terra ricca di storia e tradizioni che nasconde al suo interno dei luoghi davvero bellissimi. Per questo motivo ogni anni migliaia di turisti decidono di venire nel nostro paese per le vacanze. Ogni regione italiana possiede almeno un luogo che merita di essere visitato. Noi abbiamo selezionato i migliori 20 luoghi italiani regione per regione assolutamente imperdibili.

Cime di Lavaredo (Trentino)

Sono le Tre cime più famose delle Dolomiti, considerate le perle del Trentino, famose nel mondo dell’alpinismo. Raggiungono quasi i tremila metri nella parte centrale. Si possono ammirare soprattutto dal rifugio Auronzo. In auto si possono raggiungere, tramite una strada a pedaggio, da Misurina. E’ questa l’unica possibilità per farlo.

Sennò ci sono varie alternative per raggiungerle a piedi.

tre-cime-di-lavaredo-1646144_1920

Isola di Burano (Veneto)

L’Isola di Burano sorge su una delle quattro isole della Laguna di Venezia. E’ certamente famosa per il suo merletto e ha grandi tradizioni culinarie. I bussolai sono i dolci tipici, assolutamente da provare. Passeggiare lungo le sue stradine è davvero una delle cose più incantevoli che si possano fare. Famoso il Campanile della Chiesa di San Martino, l’unica dell’isola.

isola burano

Monte Lussari (Friuli Venezia Giulia)

Il Monte Santo di Lussari si trova nei pressi di Tarvisio in provincia di Udine. Fa parte delle Alpi Giulie. In cima al monte sorge un famoso santuario che venne costruito nel lontano 1360 nel luogo dove, si narra, venne ritrovata la statua della Madonna col Bambino. La Chiesa è stata ristrutturata nel 2000 in occasione del Giubileo. E’ una stazione sciistica che è raggiungibile grazie ad una telecabina che parte da Camporosso.

monte lussari

Parco Nazionale dello Stelvio (Lombardia)

Il Parco Nazionale dello Stelvio è stato istituito nel 1935.

E’ certamente uno dei più antichi parchi della nostra nazione. E’ nato per tutelare la flora e la fauna di quelle montagne. Si estende su 24 comuni e 4 province ed è in pratica in pieno contatto con il Parco Nazionale Svizzero. Sono grandi i dislivelli, tra la campagna e i ghiacciai, dove poter vedere animali quali le marmotte, i picchi, , i cervi, i camosci ma anche volpi, ermellini, stambecchi e il corvo imperiale. Si può accedere al parco da vari punti, dalla Lombardia (da Bormio e Ponte di Legno) e dal lato trentino (da Rabbi e Cogolo).

stelvio

Reggia di Venaria (Piemonte)

La Reggia di Venaria si trova in provincia di Torino, è una delle residenze sabaudie e fa parte del Patrimonio dell’Umanità. Restaurata nel 1978, 23 anni anni dopo è stata sede di mostre ed eventi. Da visitare per la bellezza dei giardini ma anche per la corte d’onore che accolgono il visitatore. E’ imponente e ha un impatto visivo straordinario.

E’ presente un centro di restauro tra i più grandi d’Italia che si trova nell’area delle ex scuderie che si estendono su oltre 8.000 metri quadrati.

venaria-reale-89298_1920

Forte di Bard (Valle d’Aosta)

Il Forte di Bard è stato riedificato nel XIX secolo da Casa Savoia. E’ aperto ai visitatori da Gennaio 2006, ovvero da quando è stato completamente restaurato. Ospita una mostra di arte antica, moderna e contemporanea e un’altra di fotografia, in pratica un Museo delle Alpi. Nel complesso interno vengono tenuti rappresentazioni musicali ma anche teatrali. Volendo ci si può fermare ospitando anche un albergo.

bard-375847_1920

Le cinque Terre

Le Cinque Terre sono una perla assolutamente da visitare. Si trovano nella Riviera Ligure di Levante. Sono esattamente: Manarola, Vernazza, Monterosso al Mare, Corniglia e Riomaggiore. Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco, hanno la caratteristica di esser visitabili praticamente solamente a piedi e raggiungibili principalmente con la linea ferroviaria. Su esse sono costruite dei terrazzamenti o fasce per la cultura.

Ulivi e muri a secco sono predominanti in questa zona. Da visitare è la Strada dell’Amore, una passeggiata proprio a strapiombo sul mare.

5 terre

Brisighella (Emilia Romagna)

Brisighella è uno dei borghi più belli d’Italia. Si trova all’interno del Parco Regionale della Vena del Gesso. E’ in provincia di Ravenna. I “Tre Colli” sono la parte principale del borgo. Architettura militare ma anche religiosa fanno bella mostra di se in questo magnifico luogo dove il visitatore può vedere chiese e affreschi importanti ma anche torri cilindriche imponenti e davvero molto belle.

brisighella

Pitigliano (Toscana)

Pitigliano è un comune toscano che è sito in provincia di Grosseto. E’ donominato la piccola Gerusalemme per la presenza di una forte comunità ebraica con una propria Sinagoga. Si può visitare salendo la Strada Regionale 74 Maremmana che sale dal mare. Chiese parrocchiali molto importanti sono quelle dei Santi Pietro e Paolo e di Santa Maria Assunta. Importante la Fontana dalle Sette Cannelle. Interessanti le mura che cintano Pitigliano.

pitigliano-956140_1920

Grotte di Frasassi (Marche)

Le Grotte di Frasassi sono uno spettacolo naturale che si trovano in provincia di Ancona e fanno parte del comune di Genga. Sono di origine carsica. Visitabili per buona parte, all’interno potrebbero ospitare il Duomo di Milano. Nelle Marche sono una delle attrazioni principali, visitate da molti milioni di persone. Dal 1974 sono aperte al pubblico. Lo scopritore di questa parte spettacolare dell’Italia è stato Rolando Silvestri.

cave-2703778_1920

Cascate delle Marmore (Umbria)

Le Cascate delle Marmore sono un flusso d’acqua controllate dall’uomo poste all’interno di un grande parco. Si trovano nella parte meridionale della regione, in provincia di Terni, in val Nerina. Le acque servono per la produzione di energia idroelettrica. Si possono vedere dal basso, dall’accesso del parco. Di notte sono illuminate.

cascata-delle-marmore-526945_1920

Civita di Bagnoregio (Lazio)

Civita di Bagnoregio è uno dei borghi più belli d’Italia e si trova in provincia di Viterbo. E’ denominata la “città che muore“. E’ vicino al Lago di Bolsena; è formata da calanchi che sono una erosione morfologica. Importanti coltovazioni per quanto riguiarda la rosa canina, l’olmo e la rosa canina. Molti i mammiferi che si possono vedere in questa zona. Tra gli altri volpi, roditori di vario tipo, ricci ma anche tortore e upupa.

civita di bagnoregio

Rocca Calascio (Abruzzo)

Rocca Calascio si trova in provincia de L’Aquila. E’ inserita all’interno del Parco del Gran Sasso. E’ una delle più elevate rocche d’Italia, ha un antico borgo medievale. Il castello si trova a quasi 1.500 metri sul livello del mare. E’ stupendo, interamente in pietra bianca. E’ un ottimo punto di osservazione. Anche il borgo sottostante è fortificato. Importante e da visitare è la Chiesa di Santa maria della Pietà.

rocca-calascio-1310004_1920

Santuario di Castelpetroso (Molise)

Il Santuario di Castelpetroso è in provincia di Isernia. La leggenda dice che qui apparve la Vergine Maria una prima volta nel 1888 a due pastorelle che si chiamavano Serafina e Bibiana. A questa ne seguirono altre. Negli anni novanta si è deciso di costruire questo Santuario. E’ facilmente raggiungibile dai turisti. Viene curato dall’Ordine dei Francescani. Internamente ha una pianta centrale di forma ottagonale, interssante l’organo a canne al suo interno presente.

castelpetroso

Sant’Agata dei Goti (Campania)

Sant’Agata dei Goti è in provincia di Benevento. E’ la Perla del Sannio per la sua bellezza, per il suo centro storico e per i suoi borghi. Residenze ricche e bellissime meritano di esser viste, forse più dei monumenti religiosi che riportano comunque a chiese interessanti. Importante anche il Castello ducale. Qui si tengono numerose feste che sono tutte da vedere per la loro bellezza.

santagata-degoti-1984603_1920

Alberobello (Puglia)

Alberobello è famosissimo per i Trulli, edifici sicuramente molto caratteristici. Trulli nati con un camino sempre presente su uno dei due lati e all’ingresso la “solita” presenza votiva, molto importante in questa zona. esiste un trullo più grande, chiamato Trullo Sovrano. Certamente un luogo molto interssante che turisti non possono mancare di visitare.

alberobello

Matera (Basilicata)

Matera e ci troviamo della Città dei Sassi. Nessuno la identifica nella maniera migliore se non come quella in cui i sui Sassi sono diventati famosissimi. Patrimonio dell’Umanità è il primo sito dell’Italia del Sud. Nel 2019 sarà Capitale Europea della Cultura, un motivo in più insomma per visitarla. I Sassi di Matera si trovano in tutta la zona antica. La cattedrale è stupenda, in stile romanico pugliese.

matera-2777091_1920

Spiaggia di Arcomagno (Calabria)

La Spiaggia di Arcomagno è di una bellezza davvero incredibile. E’ una insenatura quasi segreta con un Arco Magno e si trova a San Nicola Arcella in provincia di Cosenza. Ci si arriva anche attraverso un sentiero e non solamente via mare. E’ un luogo selvaggio e incontaminato. La sua caratteristica sono le rocce a strapiombo.

arcomagno

Isole Eolie (Sicilia)

Le Isole Eolie sono dette anche Isole Lipari; sono un arcipelago. Isole di origine vulcanica comprendono i vuclcani Stromboli e Vulcano, entrambi attivi. Le sette isole sono: Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Raggiungibili con il traghetto da Cefalù, Capo d’Otranto, Patti, Messina e altri luoghi. Il turismo è certamente molto affermato anche per il bel mare e le spiagge.

lipari-1433566_1920

Cala Coticcio (Sardegna)

Cala Coticcio è una bianca spettacolare zona che si trova in quel di Caprera. Sicuramente una delle più belle spiagge di una regione come la Sardegna che annovera panorami fantastici dal punto di vista marino. Acque turchesi, limpide, dove si possono ammirare fondali impressionanti e una flora davvero importante. Sicuramente una spiaggia che merita di esser visitata, una Tahiti tutta nostrana.

Cala-Coticcio-

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche