×

Attacco alla centrale di Zaporizhazhia, Zelensky: “Terrorismo nucleare, Europa intervenga subito”

Zelensky ha parlato di terrore nucleare da parte di Mosca in merito all'attacco alla centrale di Zaporizhazhia e chiesto aiuto all'Europa. 

attacco centrale nucleare zelensky

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha commentato l’attacco russo alla centrale nucleare di Zaporizhazhia avvenuto nella notte accusando Mosca di ricorrere al terrore nucleare e di voler “ripetere la catastrofe di Chernobyl“. Parole arrivate prima della presa dell’impianto da parte dell’esercito russo.

Zelensky sull’attacco alla centrale nucleare

Vogliamo allertare il mondo sul fatto che nessun Paese al di fuori della Russia aveva mai sparato contro centrali nucleari“, ha affermato in un videomessaggio condiviso dalla presidenza. È la prima volta nella storia dell’umanità, ha evidenziato definendo la Federazione uno “stato terrorista“.

Tutto è successo nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 marzo 2022, quando Dmytro Orlov, sindaco della città di Energodar, ha annunciato che “come risultato del continuo bombardamento nemico di edifici e unità del complesso, l’impianto è in fiamme“.

I Vigili del Fuoco non sono riusciti a raggiungere subito le fiamme perché tenuti sotto tiro da parte dei russi ma, dopo diverse ore, alle 7:20 ora italiana, hanno spento l’incendio che fortunatamente non ha causato vittime né feriti. La centrale è però passata sotto il diretto controllo delle forze russe.

Zelensky ha inoltre chiesto all’Europa un’azione immediata per evitare che “si muoia per un didastro nucleare“.

Draghi: “Attacco scellerato”

Anche il Premier italiano è intervenuto sull’accaduto parlando di “un attacco scellerato contro la sicurezza di tutti“. Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba aveva lanciato l’allarme sul fatto che, se la centrale fosse esplosa, “sarebbe stato dieci volte peggio di Chernobyl“.

Contents.media
Ultima ora