×

Capodanno e i veglioni clandestini: pronto lo stratagemma di San Silvestro

Il rischio di assembramenti in veglioni di Capodanno clandestini è molto alto, così come la possibilità per molti locali di aggirare le regole

Veglioni Capodanno

I festeggiamenti della notte di Capodanno entrano nel vivo e il rischio di veglioni clandestini o comunque di un aggiramento delle regole da parte di alcuni ristoranti con ampie sale è molto alto.

Veglioni di Capodanno, cosa prevede il “Decreto Festività”

l Capodanno che ci apprestiamo a festeggiare non sarà “blindato” come quello dello scorso anno ma l’incremento dei contagi covid ha determinato una serie di restrizioni e ovviamente, il richiamo al buon senso di ogni cittadino.

Le principali limitazioni ai festeggiamenti di Capodanno introdotte dal “Decreto Festività” del 23 dicembre riguardano, come è noto il divieto di festeggiamenti in piazza o comunque di assembramenti all’aperto e dei balli nelle discoteche, che rimarranno chiuse fino al 31 Gennaio.

Non esistono particolari restrizioni per le cene in casa dove entra in gioco il senso di responsabilità personale e il buon senso che suggerirebbe di effettuare un tampone di controllo e l’accorgimento della mascherina (quando non si consumano i pasti) se in presenza di persone fragili.

Capodanno, il rischio dei veglioni clandestini

Il pericolo di feste clandestine in ville e casali dove si possano verificare gli assembramenti di giovani – tra l’altro senza tracciamento – che si è cercato di scongiurare con la chiusura delle discoteche è però molto alto. 

Così come quello di aggirare facilmente le regole per i ristoranti dotati di sale molto grandi dove, allo scoccare della mezzanotte, potrebbero comunque verificarsi degli assembramenti -e chissà qualche festante trenino – con il partire della musica.

E dei dj set previsti in numerosi locali, come si evince dalle locandine che si possono facilmente trovare anche sui social.

“La capienza massima è per 120 persone a cena” ha  spiegato ad esempio un organizzatore a Il Messaggero – “c’è la musica e si va avanti fino a tardi, non si possono creare assembramenti ma cosa le devo dire? Non possiamo legare le persone alla sedia, se lei vuole ballare perché conosce quello del tavolo accanto faccia quello che vuole”.

Veglioni di Capodanno, i controlli del Viminale

Intanto il Viminale ha previsto un rafforzamento dei controlli, non solo nelle piazze dove si potrebbero verificare assembramenti, ma anche presso esercizi pubblici. Le indagini potrebbero anche essere preventive e riguardare siti online, chat e piattaforme social per individuare feste clandestine ed eventuali aggiramenti delle regole per alcuni ristoranti.

Contents.media
Ultima ora