×

Catanzaro, morto Filippo Sestito: aggredito a colpi di zappa in un maneggio

Filippo Sestito, 68enne aggredito a colpi di zappa in un maneggio, è morto dopo giorni di ricovero a Catanzaro.

Filippo Sestito

Filippo Sestito, 68enne aggredito a colpi di zappa in un maneggio, è morto dopo giorni di ricovero a Catanzaro. L’uomo era in gravissime condizioni. La causa della rissa sarebbe associata ad alcuni insulti diretti allo stalliere di 28 anni. 

Morto Filippo Sestito: aggredito a colpi di zappa in un maneggio

Filippo Sestito è morto dopo alcuni giorni nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Catanzaro. L’uomo di 68 anni era stato ricoverato in condizioni disperate e purtroppo non c’è stato nulla fa dare. Si tratta di uno dei due uomini feriti nella giornata di giovedì scorso, aggrediti a colpi di zappa da uno stalliere di 28 anni in un maneggio del capoluogo calabrese. L’altro uomo ferito è stato ricoverato nello stesso reparto ed è ancora in gravi condizioni.

Durante l’aggressione è rimasta ferita anche una donna di 48 anni, ma fortunatamente non si trova in pericolo di vita. 

Morto Filippo Sestito: arrestato lo stalliere

Gli agenti della Compagnia di Catanzaro stanno cercando di ricostruire la dinamica di quanto accaduto. Inizialmente si è ipotizzato che alla base dell’aggressione potessero esserci stati degli insulti nei confronti dello stalliere. La famiglia dell’uomo ha dato l’assenso alla donazione degli organi.

Il 28enne che ha aggredito i due uomini è ricoverato in ospedale con un trauma cranico e una frattura al braccio. L’uomo è in arresto e le forze dell’ordine sono in attesa della sua totale ripresa per procedere. La sua posizione, con la morte di Sestito, si aggrava notevolmente. L’accusa di tentato omicidio è diventata un’accusa di omicidio colposo

Morto Filippo Sestito: la vicenda

Era il 9 settembre, quando il centro ippico all’ingresso della città si è riempito di tanti visitatori e appassionati, che hanno sentito le urla provenienti dalla zona delle scuderie.

Intorno alle 11, lo stalliere 28enne si è scagliato contro due dei suoi datori di lavoro. Il ragazzo avrebbe inizialmente avuto una forte discussione con i due 60enni, per poi prendere una zappa con il manico di legno e iniziare a colpirli al torace e alla testa. I due uomini non sono riusciti a difendersi dalla furia del ragazzo e hanno riportato ferite molto gravi, tanto da ricorrere ad un ricovero d’urgenza.  

Contents.media
Ultima ora