×

Colori delle regioni, la richiesta di Fedriga (FVG): “Eliminare le zone arancione e gialla”

Per Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli-Venezia Giulia, bisogna rivedere i colori delle regioni per stare al passo con "una pandemia che cambia".

Massimiliano Fedriga

Secondo Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli-Venezia Giulia e della Conferenza regioni, “è necessario cambiare i parametri di una pandemia che cambia”.

Colori delle regioni, la richiesta di Fedriga: “Cambiare il modo di approcciare la pandemia”

Nell’ambito di una donazione della Despar all’Ospedale Burlo Garofolo di Trieste, Massimiliano Fedriga ha lanciato un appello per cambiare il sistema di colori delle regioni.

La zona gialla e arancione sono da eliminare, superate dai decreti messi in campo e penso anche che dobbiamo cambiare modo di approcciare la pandemia”, ha spiegato il presidente del Friuli-Venezia Giulia.

Colori delle regioni, la richiesta di Fedriga: “Proteggere gli ospedali e vaccinarsi”

Massimiliano Fedriga ha chiesto di affidarsi al buonsenso, in quanto “affrontare la pandemia come due anni fa sarebbe un fallimento. Vanno protetti gli ospedali e convinte le persone a vaccinarsi.

Non sprechiamo la preziosissima forza lavoro sanitaria per fare dei tamponi inutili”.

Colori delle regioni, la richiesta di Fedriga: il Friuli-Venezia Giulia rischia l’arancione

Intanto rischiano di entrare in zona arancione da lunedì 24 gennaio 2022 Abruzzo, Piemonte, Sicilia e proprio il Friuli-Venezia Giulia. Già in arancione dalla settimana precedente la Valle d’Aosta.

Leggi anche: L’infettivologo Cascio: “Stop alle mascherine per i ragazzi vaccinati contro il Covid”

Leggi anche: Covid, Galli: “C’è la possibilità che continui a modificarsi causando malattie ed infezioni”

Contents.media
Ultima ora