×

Coprifuoco, zone bianche e ristoranti: cosa cambia dalla prossima settimana?

Le novità in Italia a partire dal 31 maggio e dall'1 giugno in merito a coprifuoco, istituzione delle zone bianche e riaperture dei ristoranti al chiuso.

Covid, le nuove regole dalla prossima settimana

Grazie a un decisivo miglioramento della situazione epidemiologica, nell’ambito della pandemia da Covid-19, l’Italia si appresta a mettere in atto nuove riaperture già dalla settimana che si aprirà con la giornata del 31 maggio 2021. Importanti novità riguarderanno, in particolare: coprifuoco, zone bianche e ristoranti.

Coprifuoco, zone bianche e ristoranti: nuove regole dalla prossima settimana

Il 31 maggio 2021, segna l’inizio di una settimana cruciale per le riaperture in Italia, nell’ambito dell’allentamento delle misure anti-Covid intraprese dal Governo. In particolare, le novità riguarderanno la misura restrittiva del coprifuoco, l’istituzione di alcune zone bianche e le nuove normative relative alle attività dei ristoranti.

Coprifuoco, zone bianche e ristoranti: quali regioni diventano zone bianche?

Dal 31 maggio è prevista l’istituzione della cosiddetta “zona bianca” per Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. A queste seguiranno poi dal 7 giugno, l’Abruzzo, la Liguria e il Veneto. Mentre dal 14 giugno, diventeranno zone bianche anche l’Emilia Romagna, il Lazio, la Lombardia, il Piemonte, la Puglia, l’Umbria e la provincia autonoma di Trento.

Mascherine e distanziamento anche in zona bianca

Nelle regioni che di fatto passano dallo status giallo a quello bianco, restano in vigore due obblighi fondamentali, ossia l’utilizzo della mascherina e il mantenimento del distanziamento sociale.

Coprifuoco, ristoranti e green pass in zona bianca

Una novità importante riguarda invece in questo caso, il coprifuoco, che di fatto viene abolito nelle zone bianche. Nei ristoranti che si trovano in zona bianca, viene abolito il limite di quattro persone al tavolo. Permane invece, l’obbligo del green pass, anche in zona bianca, per gli ospiti di cerimonie come matrimoni, battesimi e comunioni.

Coprifuoco, zone bianche e ristoranti: cosa cambia per le attività di ristorazione?

Una novità importante per i ristoranti entrerà in vigore a partire dal primo giugno e riguarderà la riapertura dei ristoranti al chiuso.

Secondo le nuove linee guida del Comitato Tecnico Scientifico, la mascherina andrebbe indossata, per quanto riguarda i clienti dei ristoranti, soltanto quando non si è seduti al tavolo, mentre potrebbe essere tolta quando ci si trova seduti allo stesso, anche se non si sta mangiando o bevendo. Resta attiva la misura del distanziamento dei tavoli, mentre non sarebbe stata data alcuna indicazione in merito al numero massimo di persone che possono stare sedute allo stesso tavolo.

I gestori dei locali, dovranno poi far in modo che non si creino assembramenti fuori dagli stessi locali e dovranno far mantenere il distanziamento sociale. Il Cts raccomanda di organizzare gli accessi ai locali, preferibilmente tramite prenotazione e di conservare un elenco dei clienti per almeno 14 giorni. Inoltre, dove possibile, è meglio usfruire di spazi esterni per ospitare e servire i clienti.

Coprifuoco, zone bianche e ristoranti: dove resta in vigore il coprifuoco?

La misura restrittiva del coprifuoco resterà attiva nelle regioni che continuano a trovarsi in zona gialla, sempre dalle ore 23:00 alle ore 5:00. A partire dal 7 giugno poi, sempre per le regioni che si trovano in zona gialla, il coprifuoco comincerà ad essere in vigore a partire da mezzanotte e non più dalle ore 23:00. Mentre invece, a partire dal 21 giugno, verrà completamente abolito.

Contents.media
Ultima ora