Costa Concordia, le foto di Jonathan Danko Kielkowski
Costa Concordia, le foto di Jonathan Danko Kielkowski
Viaggi

Costa Concordia, le foto di Jonathan Danko Kielkowski

Foto della nave
Credit Jonathan Danko Kielkovski.

Le foto della Costa Concordia del fotografo tedesco Jonathan Danko Kielkowski, dopo il disastro del 13 gennaio 2012 al largo dell’Isola del Giglio.

Il prossimo 3 gennaio ricorreranno 6 anni dal disastro dell’Isola del Giglio, in cui persero la vita 32 persone che si trovavano sulla mega-nave da crociera Costa Concordia, una delle più grandi nel Mediterraneo. Nell’agosto del 2014, nel bel mezzo delle operazioni di recupero, il fotografo tedesco Jonathan Danko Kielkowski riuscì a salire segretamente sull’imbarcazione, prima dello smantellamento, e documentò ciò che vide in una serie di foto ed un filmato.

Foto di J.D. Kielkowski

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

Si vedono i salotti, i corridoi e le sale di comando di quello che tutti hanno paragonato al Titanic, affondato quasi cento anni prima – precisamente la collisione del transatlantico con l’iceberg avvenne alle 23.40 del 14 aprile 1912 -. Se la vicenda italiana non verrà mai dimenticata, lo si dovrà anche al lavoro di Kielkowski, che pur non avendo ricevuto risposta dalle autorità competenti, a cui chiedeva l’autorizzazione di poter salire sulla Costa Concordia per immortalare a scopo documentaristico ciò che vedeva, si arrangiò da sè.

Prese un canotto con il quale arrivò al Porto di Genova e poi nuotò fino al relitto, situato a 200 metri di distanza, pronto per la demolizione.

Cosa trovò il fotografo

Foto della nave

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

Kielkowski vide ovviamente una grande desolazione sulla nave, tra i bagagli preparati frettolosamente dai passeggeri in fuga, e poi lasciati a bordo nei corridoi, una serie di vestiti, nonchè pezzi di passeggini, travi di legno e cavi.

Foto

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

Ormai le varie sale, lussuose prima dell’incidente, sono quasi completamente distrutte e i soffitti crollati. Non potremmo vedere tutto ciò, se non fosse stato per l’avventuroso fotografo.

Altra foto della nave

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

Stanza della nave

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

La sala in rovina

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

Altra sala della nave

Credit: Jonathan Danko Kielkowski

Sfacelo

Credit: Jonathan Danko Kielkowski
Le immagini si trovano sia sul sito Internet di Jonathan Danko Kielkowski, a disposizione di chi è interessato a visualizzarle, sia in un libro intitolato “Concordia”, che raccoglie il dramma di quei concitati momenti vissuti da chi probabilmente pensava che una tragedia anche vagamente simile a quella del Titanic non si sarebbe mai più verificata, ma che di lì a poco avrebbe visto scomparire alcuni di loro.

Il fatto in breve

Il relitto

La Costa Concordia, nave di proprietà della Costa Crociere, si schiantò contro uno scoglio alle 21.45 del 13 gennaio del 2012, dopo che il comandante Francesco Schettino decise di fare il cosiddetto “inchino” in omaggio all’Isola degli Giglio che stava di fronte.

La vicenda ebbe risonanza mediatica mondiale – come dimostra l’interesse dello stesso fotografo Jonathan Danko Kielkowski – e così il biasimo e la condanna penale per Schettino a 16 anni e un mese di reclusione sia in primo che in secondo grado.

Ricordiamo che l’ex comandante è stato anche accusato di aver abbandonato la nave – circostanza che peraltro lui continua a negare -.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Samsung Mg23f302tak Nero
119 €
159 € -25 %
Compra ora
Imperia 650 Macchina per la pasta elettrica macchina per pasta e ravio
73.49 €
129.9 € -43 %
Compra ora
Samsung T560 Tab Nero - Black 9.6 Wifi 8GB
133 €
Compra ora
Kobo Aura 2nd Edition
99.99 €
119 € -16 %
Compra ora