×

Covid, Brusaferro: “Assembramenti senza mascherina, focolaio da europeo atteso”

Il Presidente dell'Iss Silvio Brusaferro ha annunciato che i focolai scoppiati durante gli europei erano attesi.

Covid Brusaferro focolaio europei

I focolai che sono scoppiati a seguito degli europei del 2020 erano attesi. A sostenerlo il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro che, in occasione della conferenza stampa sul monitoraggio regionale della cabina di regia, ha fatto il punto della situazione sull’aumento di contagi di questi ultimi giorni.

In particolare ha messo in evidenza come ci fosse della consapevolezza sui dati relativi ai contagi che sarebbero stati rilevati. “Quando ci sono assembramenti di centinaia, di migliaia di persone senza distanziamento e mascherina, in questo contesto epidemico le probabilità che si manifestino dei focolai è molto elevata. E credo sia un dato atteso”, ha spiegato l’esperto.

Covid Brusaferro focolaio europei, “Era un dato atteso”

Durante l’intervento il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Brusaferro ha messo in evidenza come sia importante misurare i dati ed essere consapevoli sulla necessità di dover rispettare le corrette misure di prevenzione anti-covid.

A tal proposito parlando del focolaio che è stato rilevato in un pub di Roma durante una partita degli azzurri ha dichiarato: “In una situazione di copertura vaccinale bassa soprattutto in alcune fasce d’età, di vicinanza senza mezzi di protezione e con manifestazioni che facilitano lo scambio, come momenti di gioia e festeggiamento, se c’è una persona positiva ha una probabilità di trasmissione molto elevata a una quantità significativa di persone”.

Covid Brusaferro focolaio europei, “Due dosi sono il passpartout”

“Sempre durante la conferenza stampa Brusaferro ha dedicato un’ampia riflessione al tema del Green da qualche settimana entrato in vigore in tutta Europa. In particolare ha spiegato come effettuare il ciclo vaccinale completo di due dosi costituisca un passpartout che permetta di controllare in misura migliore la diffusione del virus. A tal proposito ha aggiunto: “È la scommessa che abbiamo e possiamo vincerla perché abbiamo le dosi.

Si tratta di fare tutti una scelta consapevole, individuale, ma anche di salute pubblica. Come raggiungere l’obiettivo”.

Covid Brusaferro focolaio europei, “È la politica a prendere certe decisioni”

Non ultimo è intervenuto anche Gianni Rezza che ha messo in luce il fatto che a prendere un certo tipo di decisioni debba essere la politica: “Anch’io credo che sia la politica a dover prendere certe decisioni. Da epidemiologo farei di tutto per bloccare il rischio. Ma è chiaro che ci sono le esigenze dei singoli e dell’economia. E alla fine devono essere fatte delle scelte equilibrate. Si parla di rischio accettabile, calcolato. Sta alla politica fare le sue scelte”.

Contents.media
Ultima ora