Pavia, arrestati direttore e operatore in una casa di cura | Notizie.it
Pavia, arrestati direttore e operatore in una casa di cura
Cronaca

Pavia, arrestati direttore e operatore in una casa di cura

polizia
polizia

Giovanni Castaldo e Davide Montagna maltrattavano gli anziani. Gli inquirenti hanno scoperto la verità grazie a telecamere installate nella struttura.

Arrestati il direttore e un operatore sanitario della residenza per anziani di Montebello della Battaglia, Pavia. Le indagini della polizia hanno scoperto gravi lesioni e maltrattamenti nei confronti degli ospiti. Attualmente sono sottoposti a custodia cautelare.

Arrestati il direttore e l’operatore sanitario

Nella residenza per anziani di Montebello della Battaglia, in provincia di Pavia, il direttore e un operatore socio-sanitario sono stati arrestati dalla squadra mobile di della città lombarda per maltrattamenti. I due avrebbero procurato gravi lesioni e continue violenze sugli ospiti della residenza “Monsignor Rastelli”, tutti anziani con gravissime disabilità psichiche. Il direttore Giovanni Castaldo, 67 anni, e l’operatore 35enne Davide Montagna sono stati sottoposti a custodia cautelare. L’ordine è stato emesso dal gip Carlo Pasta su richiesta del pm Camilla Repetto. Gastaldo è stato arrestato nella propria abitazione a Voghera, mentre Davide Montagna mentre era in servizio nella casa di cura.

I maltrattamenti

La polizia ha iniziato ad indagare a marzo, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni sospette giunte al commissariato di Voghera (Pavia). Diversi sono gli episodi a cui gli inquirenti sono venuti a conoscenza.

Montagna ha capovolto un’anziana signora a piedi all’aria perchè disturbava troppo e non permetteva all’operatore di rilassarsi guardando il proprio smartphone. Un anziano signore è stato “marchiato a fuoco” sul petto con il phon bollente. La struttura collegata al servizio sanitario nazionale, ospita 30 anziani. Grazie alle telecamere installate nei locali, la Polizia di Pavia è riuscita a documentare la lunga serie di maltrattamenti. Oltre alle ustioni, gli anziani sono stati vittime di calci, percosse e altre violenze carattere fisico e psicologico.

Riceviamo e pubblichiamo

Oftal (Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes) smentisce categoricamente ogni legame con la residenza sanitaria per disabili “Mons. Rastelli” di Montebello della Battaglia (Pavia)”. Lo sottolinea da Gerusalemme il Presidente Generale Oftal Monsignor Paolo Angelino. “La struttura è sì dedicata al fondatore di Oftal, ma l’Associazione non c’entra nulla con la gestione della stessa. Da parte dei vertici della residenza sanitaria è stato usurpato il nostro nome e in passato sono stati diffidati più volte dall’utilizzarlo con invito a togliere ogni riferimento con noi. Cosa mai eseguita. Ci auguriamo che le indagini facciano il suo corso perché i fatti emersi sono raccapriccianti e ci indignano in quanto Associazione che ogni anno accompagna i malati a Lourdes e presso gli altri luoghi di devozione mariana”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche