Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Siena, maltrattamenti in asilo nido domiciliare: arrestata titolare
Cronaca

Siena, maltrattamenti in asilo nido domiciliare: arrestata titolare

carabinieri

Una donna di 52 anni aveva organizzato un asilo nido domiciliare. E' stata arrestata con l'accusa di maltrattamenti su bambini.

Una donna di 52 anni è stata arrestata a Siena dopo che i Carabinieri hanno perquisito la sua abitazione, dove aveva organizzato un asilo nido domiciliare. Le indagini sono scattate a seguito delle segnalazioni di due mamme e di un ex collaboratrice della 52enne. Le forze dell’ordine hanno trovato una fascia elastica che pare venisse utilizzata per immobilizzare i piccoli, tutti tra i 6 mesi e i 3 anni.

Titolare in arresto

Una 52enne di Siena aveva organizzato nella sua abitazione un nido domiciliare, ma è stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti. I Carabinieri, infatti, avrebbero ricostruito numerosi episodi tra cui strattonamenti e percosse. I piccoli avrebbero inoltre riportato alcune piccole lesioni, e sarebbero stati
sottoposti ad alimentazione forzata con occlusione del naso per imporre l’apertura della bocca. L’irruzione è avvenuta a seguito delle denunce delle mamme di alcuni piccoli che frequentavano il nido. Le madri avevano notato nei bambini uno stato di agitazione e problemi nel sonno.

Il pianto di una bambina messa in terrazzo, e le urla della donna, avevano inoltre insospettito i passanti.

Immagini e intercettazioni

Le accuse a carico della donna sarebbero state confermate da intercettazioni ambientali e immagini di alcune telecamere di sorveglianza. La 52enne è stata prima portata nel carcere di Sollicciano a Firenze, poi, dopo la convalida del fermo, è stata messa agli arresti domiciliari. Durante la perquisizione è stata inoltre trovata una fascia elastica in materiale sintetico, utilizzata per immobilizzare i bambini. Le forze dell’ordine stanno indagando per verificare le autorizzazioni amministrative della struttura.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche