×

Milano, cosparge il bus di benzina poi l’esplosione: a bordo 51 studenti

Un incendio ha devastato un autobus sulla statale del milanese: prima la fuga poi l'esplosione: A bordo del mezzo c'erano anche bambini.

Milano, autobus esploso

È esploso l’autobus di linea che viaggiava nella tarda mattinata del 20 marzo 2019 tra Peschiera e San Donato, sulla Paullese (provinciale 415). Secondo la prima ricostruzione un uomo avrebbe sparso del liquido infiammabile sul mezzo per poi appiccare un incendio: a bordo era presente un’intera scolaresca. Sul posto sono intervenute le forze di salvataggio allarmate dall’Azienda regionale emergenza urgenza (ambulanze in codice rosso ed elisoccorso) coadiuvate da 8 mezzi del corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Il punto sulla situazione

In loco anche le autorità competenti: non sono pervenuti particolari aggiornamenti sulla condizione di salute dei passeggeri: nessun caso di grave intossicazione. Nella rocambolesca vicenda tutti i passeggeri sono riusciti a mettersi in salvo. Si registrano grossi rallentamenti e ingorghi nel traffico nei pressi della Paullese dovuti alla messa in sicurezza dell’area.

Secondo quanto appreso dal luogo dell’incidente, l’autista e colpevole dell’incendio sarebbe un senegalese Ousseynou Sy. Nell’ambito dell’interrogatorio avrebbe giustificato il gesto come una vendetta per “i morti in mare” salvo poi confessare di aver fatto scendere prima dell’esplosione tutti i bambini presenti sul bus. Dai testimoni emerge che l’autista avrebbe legato tutti i passeggeri con delle fascette delirando “Da qui non esce vivo nessuno”: a quel punto un giovanissimo studente si sarebbe liberato dalle “manette” per poi allertare le forze di polizia. Duro il commento di Matteo Salvini sulla vicenda.

Il comunicato di AREU

Dal Responsabile Struttura Comunicazione giunge questa comunicazione ufficiale “Evento chiuso dal punto di vista sanitario. Nessun ferito. 23 bambini visitati in posto e concentrati in una palestra dell’istituto dell’istituto Margherita Hack di San Donato, in attesa dei genitori e con supporto psicologico; 12 ospedalizzati più due adulti, uno in giallo alla De Marchi, gli altri codice verde”- nella nota si legge -“Autore del gesto inviato al San Paolo.

Segnalo che le prime telefonate sono arrivate dall’interno del pullman al Numero Unico 112, che ha consentito un intervento coordinato dei soccorsi”.


Nato a Lecce, classe '94, laureato in Comunicazione all'Università degli studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha lavorato per Sportal.it, PremiumsportHD e ha scritto sul blog de Il Fatto Quotidiano.


Contatti:

Contatti:
Francesco Leone

Nato a Lecce, classe '94, laureato in Comunicazione all'Università degli studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha lavorato per Sportal.it, PremiumsportHD e ha scritto sul blog de Il Fatto Quotidiano.

Caricamento...

Leggi anche