Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Lecce: bimbo sculacciato, percosso e violentato dal padre e dallo zio
Cronaca

Lecce: bimbo sculacciato, percosso e violentato dal padre e dallo zio

abuso su minore
abuso su minore

Vicino a Lecce un bambino di 4 anni è stato violentato dal padre e dallo zio. La Procura chiude le indagini

Un bimbo di quattro anni è stato costretto a subire atti sessuali dopo essere stato sculacciato: a denunciare l’accaduto è stata la madre. Il bambino ha presentato anche diverse bruciature di sigaretta. Le indagini in corso ipotizzano il coinvolgimento del padre e dello zio del piccolo.

La violenza

In una paese vicino a Galatina si è conclusa l’indagine per abuso sessuale su minore ai danni del padre e dello zio del bambino di soli 4 anni. I due uomini lo avrebbero sculacciato e avrebbero spento alcune sigarette sul suo corpicino. Poi il piccolo è stato costretto a subire atti sessuali. L’episodio si era verificato tra novembre 2015 e la fine del 2017. Ora il procuratore Maria Rosaria Micuccci ha firmato la conclusione delle indagini: il padre e lo zio sono accusati di violenza sessuale aggravata e continuata e di maltrattamenti in famiglia. Inoltre, lo zio avrebbe nascosto anche del materiale pedopornografico del nipote: si tratta di quattro foto che si trovano al vaglio della polizia.

Per gli avvocati degli aggressori restano solo una ventina di giorni per presentare ulteriori prove difensive.

Il racconto del bambino

A denunciare l’accaduto è stata la madre del bambino. Il piccolo, inoltre, è stato interrogato dalla procura e le sue dichiarazione sono risultate attendibili. Nelle sue parole le violenze si sarebbero consumate nella casa dei nonni e in un casolare di campagna abbandonato. Il papà e lo zio lo avrebbero palpeggiato nella parti intime e costretto a subire gli atti sessuali. Il bambino avrebbe cercato di opporsi, ma invano: infatti, ogni rifiuto gli provocava delle percosse. Gli aggressori avrebbero iniziato con pugni e schiaffi, per poi passare a pizzicotti e infine gli avrebbero spalmato sul corpo escrementi, fango e saliva. Il piccolo ha mostrato anche diverse bruciature dovute allo spegnimento di sigarette sul suo corpo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini 257 Articoli
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.